Affittare in sicurezza agli stranieri, attenzione a come vi muovete!

Ho visto clienti dover smantellare e ristrutturare un intero appartamento per aver sottovalutato in fase contrattuale, alcuni aspetti importanti che ho intenzione di rivelarti in questo articolo. Affittare in sicurezza agli stranieri è possibile, basta attenersi a piccoli accorgimenti che di seguito ti rivelerò.

Affittare casa ad un cittadino non appartenente all’Unione Europea potrebbe rivelarsi un grattacapo se prima non effettui le opportune verifiche riguardanti l’idoneità abitativa dell’alloggio che vuoi dare in locazione.

I 5 PASSI PER TROVARE L'INQUILINO MODELLO SENZA SBAGLIARE

Affitto a extracomunitari con permesso di soggiorno scaduto: anche la reclusione se affitti ad un clandestino.

Potrebbe succedere anche di peggio qualora si sottovaluti l’espletamento di importanti verifiche relative al permesso di soggiorno, voglio dire che se affitti inconsapevolmente la tua casa ad un clandestino………. o meglio ad un straniero (Cinese, Senegalese, Indiano, Bengalese, Tunisino ecc ecc) senza permesso di soggiorno o ancor peggio con il permesso già scaduto ecco cosa dice la legge:

«Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque a titolo oneroso, al fine di trarre ingiusto profitto, dà alloggio ovvero cede, anche in locazione, un immobile ad uno straniero che sia privo di titolo di soggiorno al momento della stipula o del rinnovo del contratto di locazione, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni»


Contratto di affitto con permesso di soggiorno scaduto ? Occhio alla confisca dell’immobile!!!

Cedere una casa a stranieri clandestini a titolo oneroso, integra il reato di favoreggiamento dell’immigrazione. In sostanza chiunque affitti, dia alloggio o ceda un immobile ad uno straniero privo di titolo di soggiorno sussiste il reato di trarre ingiusto profitto.

Nel caso specifico, esaminato dalla Cassazione con la sentenza n. 32391/17 un proprietario era stato condannato in primo grado alla pena di mesi sei di reclusione e alla confisca degli immobili in quanto riconosciuto colpevole del reato di cui all’art. 12 comma 5 bis. D.lgs n. 286/98

In appello fortunatamente per il locatore gli è andata GRASSA e veniva assolto in quanto, secondo la Corte d’Appello (a mio avviso il Giudice è stato Umano e clemente), non era stata raggiunta la prova del dolo specifico del reato, ossia la volontà di trarre profitto dalla condizione di clandestinità degli inquilini.

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà, che cosa è?

L’attestazione circa la sussistenza dei requisiti dell’alloggio occupato da cittadini stranieri è necessaria al tuo inquilino straniero per ottenere il nulla osta per i visti relativi a:

  • ricongiungimenti familiari,
  • il rilascio del Permesso di soggiorno CE per soggiornanti lungo periodo a favore di cittadini stranieri
  • pratiche di coesione familiare e per motivi di lavoro.

Pubblicata la legge contenente le restrizioni della condizione giuridica degli stranieri in vigore dall’ 8 agosto 2009, disposizioni in materia di sicurezza L.15 luglio 2009 n. 94.

Carissimo proprietario se vuoi affittare la tua casa in sicurezza ad un cittadino straniero, devi prestare attenzione a come ti muovi perché questo, negli anni di durata della locazione, qualora si trovi a richiedere il ricongiungimento familiare (un parente che dal luogo di origine viene ospitato in Italia) o il rinnovo del permesso di soggiorno, o per pratiche di coesione familiari art.30, comma 1, lett. c), Decreto legislativo n. 286/98 e succ. mod., si rivolgerà a te per ottenere una serie di documenti che dimostrano che l’alloggio che gli hai affittato, rispetta determinati requisiti di idoneità abitativa, che successivamente verranno verificati attraverso un sopralluogo da parte dell’ASL di competenza territoriale.

Di che cosa si tratta?

Se hai affittato casa a cittadini stranieri oppure se hai intenzione di farlo, ti consiglio subito di scaricarti gratuitamente e di leggerti attentamente il modello sottostante cosicché tu possa capire di cosa si tratta. Tale dichiarazione sostitutiva è obbligatoria nel nostro Comune (Cesena).

Molto probabilmente nel tuo Comune la procedura potrebbe essere diversa, in tal caso il mio consiglio è di rivolgerti al tuo Municipio.

Cosa occorrerà al tuo inquilino ? Documenti dell’immobile
  • La copia del contratto di locazione/comodato regolarmente registrato;
  • La copia della planimetria catastale sottoscritta dal proprietario;
  • La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti la conformità dell’alloggio (concessione edilizia, conformità impianto elettrico e gas) sottoscritta dal proprietario. Se la firma di tale dichiarazione non è autenticata, occorre allegare copia di un documento di riconoscimento del proprietario in corso di validità;
  • Qualora l’alloggio sia stato costruito prima del 1967, vanno allegate anche le copie delle dichiarazioni di conformità degli impianti.

Voglio anche rivelarti che il Comune o meglio l’ASL di competenza, dovrà effettuare un sopralluogo per verificare le condizioni igienico-sanitarie dell’alloggio affittato al cittadino straniero, pertanto è importante che verifichi che il tuo immobile sia idoneo, privo di abusi edilizi, senza umidità e con gli impianti a norma o regolarmente controllati.

Ho incontrato moltissimi proprietari che mi hanno confessato di aver commesso errori eclatanti e poi vedersela brutta per aver posto poca attenzione su quello che facevano e aver peccato di superbia.

Affittare in sicurezza agli stranieri la propria casa sembra semplice, ma vi assicuro che non è così.

Fin dal lontano 1997 anno in cui iniziai la mia eccellente professione, ho affittato in sicurezza tantissimi immobili, permettendo a migliaia di proprietari di immobili, di assisterli in tutta la fase contrattuale, verificando la sussistenza di tutti i requisiti necessari per garantire loro banali errori, massimizzando il profitto annuale, proteggendo il valore del loro immobile.

Cari locatori affittare casa è un arte. Non è per tutti dormire sogni d’oro e andare a letto privi di preoccupazioni.

Grazie al frutto dei miei lunghi studi nel settore ai continui aggiornamenti e alle metodologie di qualità che mi permettono di selezionare e proporre inquilini con credenziali eccezionali, ho al mio attivo decine e decine di locatori soddisfatti della loro locazione.

Come affittare casa vacanze a stranieri, ne ho parlato in questo articolo questura locazione extracomunitari

Vuoi sapere come affittare casa vacanze a stranieri ?

Ho scritto un importantissimo articolo a proposito. vi invito a prestare attenzione alle ultime leggi approvate negli ultimi anni dal Governo.

Ogni locatore potrebbe portarsi a casa sanzioni pecuniarie che oscillano da 500 a 5mila euro, raddoppiate in caso di recidiva.

Quindi è tempo di dare una svolta al modo di affittare la tua casa.

Schiaccianti tasse, imminente riforma del catasto che porterà lacrime e sangue, inquilini birichini e insolventi non saranno più un problema.

Ecco l’articolo che ti aprirà gli occhi e ti aiuterà a capire da dove iniziare.

I pericoli quando si affitta casa.

Ancora troppe persone ignorano i pericoli e le responsabilità a cui si potrebbe andare incontro. L’ affitto a extracomunitari richiede più cura e attenzione ai particolari.

Avresti mai pensato che ci fosse la reclusione per chi affitta ad un cittadino straniero senza permesso di soggiorno? Io l’ho imparato sul campo e studiando giorno dopo giorno, approfondendo le mie conoscenze e cercando di ottenere risultati migliori.

Quando penso agli oltre 57.000 sfratti che i proprietari Italiani si trovano ogni anno a dover affrontare, non sono molto Felice, anzi mi si stringe il cuore, per non parlare di tutti gli impazzimenti, le spese Legali, le tensioni Famigliari, le perdite di tempo e le preoccupazioni che un’esecuzione di sfratto porta con sè.


Miki, voglio affittare la mia casa a turisti come devo fare? Due dritte per favore.

L’affitto turistico visto da fuori sembra facile e scontato. E tu, caro locatore sai farlo bene e conosci quali sono le 3 finezze che ti permetteranno di portare a casa un eccellente profitto?

Ecco cosa è indispensabile sapere in merito alle locazioni turistiche e che cosa conviene fare. Guarda e ascolta il video che ho girato proprio in occasione di questo argomento.

Ti aiuterà a aprire gli occhi e ti rivelerò come al solito, tanti consigli che non conosci. Clicca qui per vederlo.

Intanto per precisare in alcune Regioni, per chi intende destinare il proprio immobile alla locazione turistica, esistono degli obblighi e degli adempimenti.

Questo aspetto completamente sottovalutato dal 99% dei portali che millantano informazioni che porteranno a fare scelte errate e costose ai proprietari, viene completamente sottovalutato, quindi prestate attenzione dove andrete a reperire le informazioni.

La rete è stracolma di spazzatura in merito alla pratica locatizia selvaggia

Tuttavia per ritornare alla nostra locazione turistica, il locatore che intende dare in locazione un alloggio ai turisti deve (per alcune regioni) adeguarsi alle leggi e ai regolamenti regionali.

Decreto Legge 50/2017 (convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96 50/2017, le successive circolari emesse dall’agenzia delle entrate e per ultimo, le novità contenute nella Legge di bilancio affitti brevi (n. 178/2020), hanno dato un giro di vite al settore.

Ora non te la farò molto lunga, anche perché questo articolo non è il posto per fornirti una consulenza mirata e personalizzata per te che mi stai leggendo.

Ti invito, ove nel caso tu voglia entrare in contatto con me e mettere al sicuro la tua locazione, compilare gratuitamente il questionario che mi aiuterà a capire in modo specifico le tue esigenze i tuoi desideri e le eventuali perplessità.

Il pulsante per farlo lo troverai pochi paragrafi più in basso.

Quando avrai compilato il questionario e solo se capirò che potrò esserti d’aiuto, verrai contattato telefonicamente dalla mia assistente che ti spiegherà in quale modo potremmo aiutarti, quale potrebbe essere il percorso più adatto e quali sono le soluzioni personalizzate che ho studiato per te

La nuova soluzione efficace per affittare senza rischi

Se stai cercando un fac simile modello contratto di locazione per extracomunitari clicca qui. Potrai scaricare il nostro modello sicuro e aggiornato alla normativa vigente.

Non lasciare al caso l’affitto della tua casa, non lasciare al caso il tuo affitto. Le controversie arrivano dopo pochi mesi che hai consegnato le chiavi al tuo nuovo inquilino.

La tua proprietà è troppo preziosa, così come la tua tranquillità emotiva e familiare, affitta in sicurezza, i proprietari immobiliari che affianco e consiglio ogni giorno, da oltre 20 anni, hanno un esperto al loro fianco.


Un caro saluto
Miki Martinazzi

Fonti: Tribunale di Milano

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti, trasformando l'immobile in un asset a rendita garantita. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno schiaccia e affievolisce la proprietà privata.

9 pensieri riguardo “Affittare in sicurezza agli stranieri, attenzione a come vi muovete!

  • Pingback: La residenza dell'inquilino nell'appartamento in affitto, diritti ! ·

  • Ottobre 3, 2019 in 12:25 pm
    Permalink

    Ciò riguarda anche il noleggio a breve termine, ad es. Airbnb?

    Rispondi
    • Ottobre 4, 2019 in 9:12 am
      Permalink

      Grazie per la sua osservazione.
      C’è da fare una distinzione fra affitti brevi e locazioni abitative con riferimento alla L 431/1998. Il mio articolo mette in guardia tutti i proprietari che affittano immobili a cittadini extracee e stipulano contratti di locazione ad uso abitativo in base alla L 431/1998.

      Per quanto attiene agli affitti brevi come Airbnb ecc, vige l’obbligo per chi ospita turisti, di identificare attraverso valido passaporto (se cittadino extracee) oppure semplice documento di identità se cittadino Europeo, e comunicare entro le 24 ore, la presenza degli alloggiati nell’immobile.

      Tuttavia è indispensabile prestare massima attenzione quando si affitta un immobile ed osservare le norme vigenti, sia per brevi che per i lunghi periodi.
      A tal proposito la invito a leggere https://www.michelemartinazzi.it/affitti-brevi-2019-cedolare-secca-e-novita/.
      Buona giornata
      Miki Martinazzi

      Rispondi
  • Maggio 22, 2020 in 6:02 am
    Permalink

    Buongiorno volevo chiederle se si puó concedere in locazione un immobile adibito a garage/negozio classe C ad inquilini extracomunitari? Se no. Quali sono le sanzioni per tale violazione?
    Grazie

    Rispondi
    • Maggio 22, 2020 in 8:53 am
      Permalink

      Buona giornata Luca, non ci sono ostacoli alcuni per un locatore intenzionato ad affittare un immobile nel territorio italiano a cittadini extracomunitari. La cosa a cui deve prestare molta attenzione è che i soggetti a cui sta per affittare l’immobile abbiamo la documentazione che attesti la regolarità per poter stare e risiedere in Italia.

      Cedere una casa a stranieri clandestini a titolo oneroso, integra il reato di favoreggiamento dell’immigrazione. In sostanza chiunque affitti, dia alloggio o ceda un immobile ad uno straniero privo di titolo di soggiorno sussiste il reato di trarre ingiusto profitto. Nel caso specifico, esaminato dalla Cassazione con la sentenza n. 32391/17 un proprietario era stato condannato in primo grado alla pena di mesi sei di reclusione e alla confisca degli immobili in quanto riconosciuto colpevole del reato di cui all’art. 12 comma 5 bis. D.lgs n. 286/98

      In appello fortunatamente per il locatore gli è andata GRASSA e veniva assolto in quanto, secondo la Corte d’Appello (a mio avviso il Giudice è stato Umano e clemente), non era stata raggiunta la prova del dolo specifico del reato, ossia la volontà di trarre profitto dalla condizione di clandestinità degli inquilini.

      Miki Martinazzi

      Rispondi
  • Settembre 7, 2020 in 6:17 am
    Permalink

    ma per i cittadini della comunità europea, essendo stranieri, valgono le stesse problematiche di ricongiungimento, asl che puo verificare l’abitazione per vedere se è idonea, o sono norme che valgono solo per gli extracomunitari, purtroppo dopo 22 anni di esperienza, usi termini generici che non fanno capire un tubo di niente

    Rispondi
    • Settembre 17, 2020 in 9:29 am
      Permalink

      Gentile Roberto, se lei cerca una risposta definitiva e personalizzata al suo problema, non la cerchi a “scrocco” o “gratis” pensando che gli altri siano dei fessi e debbano scrivere tutto quello che lei desidera.

      Gli articoli che il sottoscritto scrive, sono pubblicati grazie all’impegno e alla costanza quotidiana di chi come me, cerca di dispensare qualche consiglio GRATUITO, cosicché ognuno possa dedurre dal mio prezioso contenuto, quanto indispensabile alla sua situazione.

      Di sicuro, se ci fossero nel mondo solo persone come lei, avrei già smesso di investire il mio tempo e questo blog non esisterebbe nemmeno.

      Gli ingrati come lei dovrebbero imparare l’educazione o comprarsi qualche libro o dispensa da studiare. Ma credo che le librerie o le biblioteche, visto il suo limitato pensiero, non le conoscano nemmeno.

      Felice vita
      Miki Martinazzi

      Rispondi
  • Maggio 24, 2021 in 6:22 am
    Permalink

    Buongiorno, per un periodo di 6-7 mesi a persone che vengono in Italia per la cittadinanza, dare in condivisione un appartamento quindi una stanza con pagamento delle spese che tipo di contratto si può fare? E quali documenti occorrono?

    Rispondi
  • Pingback: Documenti per affittare casa requisiti e regole aggiornate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *