Modello contratto cedolare secca, il fac simile aggiornato in word e pdf

Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

Oggi, finalmente parliamo del modello di contratto di locazione con cedolare secca. A quanti di voi è capitato di andare alla ricerca del modello aggiornato in word? Oppure di desiderare il fac simile di contratto con cedolare in pdf ?

In rete si trova di tutto e i proprietari si fidano a occhi chiusi di quel che a loro viene offerto gratuitamente. Sono pochi a saperlo, ma il 95% dei modelli di contratto fac simile con cedolare secca sono scopiazzati l’uno con l’altro e regalati a destra e a manca senza arte ne parte.


Ma siete proprio sicuri che quello che scaricherete sia il modello corretto per voi?

la scelta del contratto di locazione corretto
la scelta corretta del contratto di locazione è un momento molto importante da non trascurare

Una locazione profittevole e priva di rischi non è il frutto del fato o della fortuna, ma è il risultato di attenzione e cura dei minimi particolari.

Nella preparazione di una pratica locatizia fatta a regola d’arte esistono delle regole auree che il proprietario non dovrà mai violare, in caso contrario prima o poi l’inquilino se ne approfitterà mettendo il locatore in bel grattacapo.

Ti darò di seguito una carellata di domande (che se io fossi in te mi farei) che ti aiuteranno a capire che cosa sto cercando di dirti con l’articolo di oggi.

Sono sicura che prima di consegnare nelle mani di un estraneo la tua casa, un po di domande un po di domande che frullano per la testa le avrai, giusto?


Domande propedeutiche per redigere in sicurezza il proprio modello di contratto di locazione

Il mio immobile rispetta i requisiti minimi di salubrità? L’impianto elettrico rispetta i requisiti minimi di legge? L’inquilino che mi sto mettendo in casa è la persona giusta o meglio ha un carattere che collima con il mio oppure mi sta antipatico?

Ho verificato in modo scrupoloso la sua affidabilità? Se fra pochi anni avessi bisogno della mia casa, come faccio per disdire o risolvere il contratto?

Il mio immobile rispetta le norme urbanistiche (abitabilità/agibilità) ? E’ meglio il deposito cauzionale o la fideiussione bancaria o quella assicurativa?

La tassazione che ho scelto è quella giusta per le mie esigenze? Forse sono pochi a saperlo, ma i proprietari che scelgono il regime fiscale in cedolare secca senza conoscere perfettamente il meccanismo fiscale, potrebbero perdere parte dei benefici fiscali.

Sono sicura che questa mia rivelazione non la sapevi!!! Giusto?

Non sottovalutare mai il fatto che la vita cambia, le cose mutano, le situazioni personali, familiari e lavorative anche, quindi è essenziali essere previdenti e valutare attentamente tutte le varie sfaccettatura contrattuali.


Se ti va, alla fine di questo articolo fammi sapere il tuo punto di vista!!!
scrivi il tuo punto di vista in merito al Contratto di Locazione con Cedolare Secca

Visto da fuori, redigere un contratto di locazione in sicurezza sembra un gioco da ragazzi, ma non è così. Ecco alcune esperienze vissute da tutti quei proprietari che si rivolgono alle associazioni di categoria, sottovalutando l’importanza dei un servizio pensato ad hoc.

Questa è una delle tante recensioni che riguardano importanti associazioni site nel nostro territorio Italiano:

Ridicoli,si rubano 85€ di quota associativa e tutti i servizi sono a pagamento, s e vuoi una consulenza puoi anche crepare, perché al telefono non risponderanno MAI e nemmeno alle email….EVITATE!!!

Pur avendo pagato l’iscrizione di euro 100 (che non dura un anno ma è valida dal momento dell’ iscrizione fino a Dicembre), il servizio è stato superficiale e gravemente mancante di molte informazioni. Sembra che siano li per farti un favore più che un servizio.


Quindi, presta attenzione a chi ti affiderai a fare redigere il tuo modello fac simile contratto cedolare secca

Oggi giorno stipulare per benino un contrattino di locazione è divenuto un bel po più complesso rispetto a 20 anni fa. Oggi più che mai è indispensabile attenersi a leggi e decreti ministeriali in continuo mutamento, una mattina ti potresti svegliare che una normativa ha sostituito un’altra più vecchia.

La materia locatizia è davvero vasta e ogni contratto, ogni proprietario e ogni immobile è a sé, non ne esiste uno uguale all’altro.

Ti esorto a prestare attenzione e a non trascurare nulla della tua pratica locatizia. Voglio innanzitutto spiegarti il perché non esiste un modello univoco e che vada bene per tutti.

Il modello di contratto di locazione che puoi trovare su internet con cedolare, modificabile, editabile in word o pdf è quello regolato dall’art. 2 comma 1 della legge 431 del 9/12/98, che in parole povere è il contratto a canone libero o anche detto contratto 4+4.

Si definisce anche a canone libero perché è la tipologia di contratto che permette libertà di personalizzazione nella stesura e nella forma. La redazione di questa tipologia contrattuale permette al proprietario l’elaborazione su misura sulla base delle sue esigenze e a quelle del conduttore, all’interno del quale si possono (se solo si sa quello che si sta facendo) aggiungere liberamente alcune clausole per meglio adattare accordi specifici fra le parti.

Tornando al nostro fac simile contratto di locazione, nonostante la rete sia inflazionata e stracolma di questi contratti, non è proprio una buona idea scaricarli casualmente ed utilizzarli pensando che siano completi, esatti e redatti con cura.

Infatti, il 98% di questi modelli è composta da 4 banali e sparute paginette. Guada questo modello che ho trovato in rete è ricco di errori e manca completamente di una clausola essenziale (l’ho trovato su www.contratto affitto.com).

Gli ignari proprietari che sottoscriveranno questo bel contrattino rischieranno una bella sanzione che potrebbe variare dai 1000 ai 4.000 euro, quindi OCCHIO.

Non starò qui a tediarti spiegandoti il perché, tuttavia attenzione a quel che farete.


Modello contratto 4+4 con cedolare secca

esempio-contratto-affitto-cedolare-secca
Il nostro modello fac simile contratto cedolare secca sono composti da ben 10 pagine

Il contratto a canone libero 4+4, come detto prima, è un contratto a forma libera dove si può stabilire l’ammontare annuale del canone di locazione, per questa tipologia le parti hanno libertà di stesura e di forma.

A questo contratto il locatore potrà scegliere la cedolare secca, indicando appositamente una clausola dove si opta appunto per il regime fiscale agevolato di tassazione che permette ad un titolare di immobile concesso in locazione di tassare il proprio canone di locazione annuale ad una aliquota fiscale bloccata del 21%, rispettando caratteristiche specifiche.

Infatti l’articolo 3 del Decreto legislativo del 14 marzo 2011 n. 23, prevede che il locatore o proprietario debba comunicare al conduttore attraverso lettera A/R la scelta di optare per la cedolare, dove dovrà indicherà anche la rinuncia all’ aggiornamento Istat (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati – dati mensili (FOI ).

Alternativa che poi potrà essere assolta indicando nel contratto il regime fiscale scelto. Inoltre non saranno dovute le imposte di registro, di bollo e l’impossibilità di aumentare il canone di locazione.

Soprattutto per la tipologia di contratto 4+4 con cedolare secca, al proprietario che voglia proteggere la propria locazione da problemi che nel tempo potrebbero essere sollevati dal suo inquilino, serve un modello su cui affidare le proprie certezze e sicurezze disarcionando per sempre le preoccupazioni.

Per questa scelta serve un contratto che sia costruito su misura per voi e solo per voi. Infatti, la vostra tranquillità mentale e economica dipende da quanto sarete pignoli e attenti nel voler blindare la vostra locazione ed a chi decidete di affidare la preparazione delle vostra pratica locatizia.


Modello contratto agevolato 3+2 con cedolare secca

Il discorso cambia completamente se parliamo di contratto di locazione a canone agevolato o contratto concordato, questo tipo di contratto ha dei vincoli di forma decisi dai comuni e associazioni rappresentative della proprietà come (asppi, sicet, uniat, uppi, confedilizia, appc, unioncasa ecc ecc) attraverso specifici accordi territoriali.

Per questa tipologia ogni Comune ha suddiviso il proprio territorio in zone omogenee. Per questa tipologia di contratto ci sono delle limitazioni e non si possono inserire clausole personali. Il DM del 16/01/2017 stabilisce che il locatore è obbligato nella scelta del canone di locazione, nella durata minima (solo in alcuni Comuni) oltre al rispetto della forma e della tipologia contrattuale.

Anche a questo tipo di contratto di locazione 3+2, è applicabile la cedolare secca. Questo contratto nasce appunto con vincoli e restrizioni e la possibilità di ottenere una gratificazione fiscale ottenendo l’aliquota ridotta al 10% sul canone annuo di locazione.

Se credete di far parte di quella piccola nicchia di proprietari furbi, svegli e intelligenti che hanno capito che che c’è una sola strada per non rischiare di buttare i guadagni derivanti dalla propria locazione al vento e rischiare di trovarsi da un memento all’altro dall’avvocato, iniziate con il piede giusto.

Per mettere al sicuro la propria locazione c’è la possibilità di entrare in contatto con Miki Martinazzi che vi aiuterà a scegliere il modello di contratto di locazione preciso, sicuro e accurato che vi salverà da sbagli e inquilini inaffidabili.

Metti in cassaforte la tua locazione!!! Miki ti aiuterà a costruirla, Inizia cliccando qui.

A presto, Letizia De Rosa

Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti
Letizia De rosa

Letizia De rosa

Letizia De rosa, esperta e appassionata di locazioni. Si è rimboccata le maniche e ha iniziato la sua scalata nel settore delle locazioni quasi per gioco. Dinamica e con tanta voglia di studiare, Letizia aiuta e affianca i proprietari a mettere al sicuro ogni locazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *