Lo sfratto per morosità ad uso abitativo nel 2022: guida e procedimento

Oggi, Miki Martinazzi esperto e specialista in locazioni sicure abitative, vi spiega passo passo lo sfratto per morosità ad uso abitativo, vi fornirò una guida semplice semplice e farà un piccolo excursus in merito al procedimento di intimazione di sfratto.

Sono assolutamente sicuro che se stai leggendo queste righe significa che il tuo inquilino non paga l’affitto probabilmente già da almeno 3 o 4 mesi.

Sono altrettanto sicuro che il tuo inquilino ti ha preso per il naso già diverse volte e quel filo sottilissimo di fiducia che vi legava si è ormai spezzato.

Stai forse cercando il fac simile intimazione di sfratto per morosità? Clicca qui

L’inquilino furbetto, ormai saranno mesi che ti promette (volevo dire ti illude) che avrebbe versato i canoni insoliti entro pochi giorni o il mese successivo.

Si sarà inventato che i soldi gli stavano arrivando, oppure che al lavoro il titolare della ditta non lo paga, oppure che ha dei soldi bloccati da qualche parte e che a giorni gli saranno accreditati nel suo c/c bancario.

Nei casi più estremi, nei quali l’inquilino è un vero lestofante, sono certo ti avrà smesso ormai da settimane di rispondere alle tue telefonate e ai tuoi messaggi.

In altri casi il lestofante, molto probabilmente ha anche smesso di ritirare la raccomandata che gli hai inviato 3 settimane fa.

Brutta situazione, tuttavia risolvibile !!!


I motivi per non pagare l’affitto, possono essere molteplici e gli inquilini sanno bene come fare, in materia insolvenze e tecniche di manipolazione sono dei veri legislatori.


Le ho toccate con mano anch’io queste situazioni e ho tirato fuori più di qualche locatore dalle beghe legali ma soprattutto prima di arrivare alla convalida di sfratto per morosità.

In quasi 25 anni di onorata carriera, ho sulle spalle una visione completa di una locazione, sono in grado di vedere le cose nell’insieme e non parzialmente come per il 99% dei ciarlatani all’acqua di rose, addetti ai lavori.

Questo aspetto è importantissimo e mi permette di conoscere delle finezze e dei dettagli che faranno la totale differenza in ogni locazione.

Cari Signori, non basta un contrattino fac simile scaricato a caso da internet per mettere in sicurezza la locazione, è indispensabile passo dopo passo, seguire un protocollo testato che faccia in modo di assicurarvi ricchezza e prosperità.


Miki, dimmi per favore come funziona il procedimento di intimazione di sfratto ? Quanto lo sfratto non può essere eseguito?

Il proprietario o meglio locatore, può intimare lo sfratto per morosità nel momento in cui l’inquilino smette di versare il canone di locazione o è in ritardo con l’affitto.

Quindi che cosa succede in questi casi e quali sono le scappatoie per l’inquilino inaffidabile e furbetto che da mesi fa il finto tonto e anziché accantonare il denaro e versare il canone di locazione, starsene spaparanzato a scrocco a casa del locatore o preferisce andare fuori a cena e pagarsi la rate del suv?

In questi casi, il locatore inerme, frustrato e impotente, costretto a rispettare tempi e burocrazia lunghissimi, puo’ inviare un atto di intimazione di fratto per morosità (per il tramite dell’avvocato) sperando che quest’ultimi sappia quello che sta facendo, citando l’inquilino furbetto in udienza (in pratica dover andare in tribunale civile).

Considerando che le pratiche di sfratto fin dal 1997, le posso contare sulle dita di una mano e considerando che al mio attivo ho migliaia di contratti di locazione stipulati con grande profitti all’attivo, vi esorto a rivolgervi ad un avvocato sveglio e furbo più dell’inquilino, ma soprattutto ad un legale che sia affiancato da un esperto e specialista come il sottoscritto che sappia consigliarlo e indicargli una strategia speciale.

Come vi dicevo sopra, gli sfratti per morosità li posso contare sulle dita di una mano e grazie a delle tecniche procedurali frutto della mia esperienza che in questo articolo “gratuito” non posso e non voglio svelarvi, i risultati eccellenti avuti in questi casi (buttando fuori di casa l’inquilino in soli 4 mesi nonostante avessimo a che fare con uno sfratto per morosità con minorenni) sono stati straordinari e con vittoria di spese e saldo fino all’ultimo centesimo dei canoni rimasti insoluti.


Con questo vi voglio dire che se l’avvocato non agisce in modo furbo ed è un tuttologo che non ha i denti di fuori e pelo sullo stomaco, i tempi sfratto per morosità possono diventare lunghissimi e insostenibili economicamente. Quindi occhio, io ve l’ho detto!!!

Purtroppo caro proprietario ci sono situazioni in cui l’inquilino moroso non è possibile cacciarlo di casa, una di queste è la mancata regolarità del contratto di locazione.

In sostanza un affitto senza contratto pone il proprietario in una spirala da cui uscire diventa molto complesso.

Quando ci si trova difronte ad un affitto in nero, il problema è molto grave. In questi casi anziché avviare una causa di intimazione di sfratto per morosità è possibile avviare una causa per occupazione senza titolo o meglio occupazione di immobile sine titulo.

Inevitabilmente questa procedura poterà tempi molto lunghi, complessi e costi elevati.

Anche la la mancata registrazione del contratto di locazione non è ben vista dalla legge. Il mancato adempimento rende nulli tutti gli articoli contrattuali, compresi quelli riguardanti il canone di affitto.


Eccoci alla procedura e opposizione sfratto per morosità fra locatore e conduttore

Quindi, come vi avevo anticipato sopra, il proprietario o meglio locatore incazz..ato e inviperito, può intimare lo sfratto per morosità nel momento in cui l’inquilino smette di versare il canone di locazione o è in ritardo con l’affitto (almeno da un paio di mesi) citandolo in udienza per la convalida.

Al nostro caro inquilino birichino dal naso lungo la Legge 431/98 e 392/78 gli offre le seguenti chance:


  • presentarsi all’udienza, comportandosi da finto povero e disperato con gli occhioni lucidi e con il SUV nuovo parcheggiato fuori, facendo opposizione, in tal caso il giudice molto probabilmente impietosito, deciderà se concedere o meno al proprietario l’ordinanza di sfratto.
  • presentarsi con i “soldi del reddito di cittadinanza” e saldare la morosità: in questo caso il procedimento si chiude e l’inquilino se ne ritornerà a casa beato e tranquillo spaparanzandosi sul divano, e il suo proprietario arrabbiato speranzoso che il giudice emettesse ordinanza per cacciare di casa il furbone, stando sveglio la notte sperando che il mese dopo non si ripeti la manfrina;
  • oppure sempre con le lacrime agli occhi (e il naso da pinocchio) chiedere il termine di grazia. Solitamente, se l’avvocato non è stato furbo e non è stato consigliato sulla procedura strategica da adottare studiata da Miki Martinazzi, il Giudice concederà sempre un termine (variabile solitamente parliamo di 3 lunghi e insostenibili mesi) entro i quali l’inquilino avrà tutto il tempo per restare a scrocco a casa del proprietario e solo nel caso avesse voglia, racimolare la somma e saldare, in caso contrario si dovrà aspettare ancora;
  • oppure (questo è la chance che sperano la maggior parte dei proprietari) non presentarsi. In questo caso se il nostro amico furbone inquilino non si presenta all’udienza, il proprietario si asciugherà i sudori e finalmente vedrà che il giudice potrà emettere un’ordinanza di convalida di sfratto.

Come convincere un inquilino ad andarsene ? Ecco cosa pensano di Miki alcuni dei nostri proprietari lungimiranti.

Sfratto per morosità guida rapida e completa per evitare emorragie economiche, arginare le spese inutili ed evitare notti insonni

In virtù degli eccezionali risultati che abbiamo ottenuto in questi anni, oggi avete la possibilità di compilare il questionario gratuito che ci aiuterà a sottoporlo ai nostri esperti Legali e capire se e come possiamo aiutarvi, ci permetterà di conoscere le vostre esigenze specifiche e conoscere da vicino la vostra attuale situazione.

Il nostro tempo come il vostro è preziosissimo, siamo i più costosi in Italia e sappiamo dove mettere le mani, quindi vi invito a non inviare questionari solo per curiosità o divertimento, in ogni caso e qualora riteniamo che le vostre risposte siano “campate per aria”, la mia assistente provvederà a cestinare la richiesta, senza avvertimento alcuno.

Ogni giorno il nostro tempo è dedicato a redigere in massima sicurezza le pratiche locatizie di tanti locatori Italiani.

Ogni giorno, tiriamo fuori dalle controversie altrettanti proprietari che purtroppo si erano affidati al pressappochismo e a professionisti ciarlatani solo fuffa.

Oggi, i proprietari facoltosi e lungimiranti hanno capito che per ottenere il massimo profitto dalla loro locazione e non essere vittima dei lestofanti inquilini, devono farsi aiutare dai migliori esperti e specialisti del settore.

Se tu vuoi essere fra questi, bene, stai per fare la scelta giusta!!!


Un caro saluto
MIki Martinazzi


Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

Un pensiero su “Lo sfratto per morosità ad uso abitativo nel 2022: guida e procedimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.