L’anagrafe inquilini morosi ecco come si controlla l’affidabilità conduttore

Se stai cercando l’anagrafe inquilini morosi questo è il posto giusto per farlo e conoscere come verificare l’affidabilità di un nuovo inquilino. Per sapere se un inquilino è moroso esistono degli strumenti che ti permetteranno di “fare le pulci” allo sconosciuto (il tuo futuro inquilino) che stai per mettere in casa casa tua.

Gli inquilini, la loro psicologia e quello che tentano di nascondere, io li conosco benissimo (precisamente dal lontano 1997).

Quando iniziai a svolgere la professione, credevo alle favole ed ero convinto che tutti gli inquilini fossero delle brave persone. Ma mi sbagliavo e lo imparai molto presto sulla mia pelle.

Nel lontano 1997, avevo poco più di 20 anni e credevo che con 3 mesi di deposito cauzionale, il locatore fosse più che tutelato, ma mi sbagliavo e lo imparai molto presto.

A distanza di pochi mesi dalla firma del contratto di locazione, mi resi subito conto, che le persone, non appena avranno il possesso dell’immobile, calano la maschera e si mostrano per quelle che realmente sono.

Come scrivo da sempre nei miei articoli: il principe azzurro arriva sempre a cavallo per mostrarti il meglio di se, ma quando scende e impari a conoscerlo, capisci che non è la persona che ti saresti aspettato.

Oggi, quando mi viene conferita la preparazione e la blindatura di un contratto di locazione, parto sempre da presupposto che l’inquilino, non appena gli si presenterà l’occasione dovute a (separazione, difficoltà economica, licenziamento, vizi occulti nell’immobile, controversie condominiali) per prima cosa tenterà di smettere di pagare l’affitto, di sospenderlo o di trovare un appiglio per chiederne la riduzione del canone di locazione.


Miki aiutami a capire come trovare un inquilino affidabile.

La firma del contratto è solo l’ultimo passaggio del coronamento di una pratica locatizia. Carissimo lettore, devi sapere che ancora troppi locatori cadono nella trappola del pressappochismo, credendo che l’inquilino che hanno difronte, con loro sarà onesto e bravo.

Lo si impara pochi mesi dopo che le cose non sono rose e fiori come all’inizio, tornare indietro e tutelarsi poi diventa impossibile ed ecco perché è fondamentale per un proprietario fin dai primi giorni, capire come trovare un inquilino affidabile che risuoni con gli stessi valori del locatore.

E fra pochi paragrafi ti spiegherò come fare per salvaguardare la tua locazione e assicurarti serenità mentale, costanza nei pagamenti e ricchezza.

Non è un caso se oggi vengo considerato il punto di riferimento per le locazioni sicure in Italia. Questo blog, in meno di due anni ha toccato punte fino a 1.700 visite giornaliere uniche, da parte di locatori Italiani residenti in tutto il mondo.

Grazie alla nostra forte reputazione e visibilità online, veniamo contattati da una nicchia di proprietari svegli, che hanno capito che gli sbagli costano decine di migliaia di euro, nel giorno in cui l’inquilino smetterà di pagare l’affitto e iniziasse ad essere moroso.

Grazie al nostro sistema unico, alle informazioni e alle conoscenze che mi porto sulle spalle, sin dal lontano 1997, garantisco ogni mese a decine di facoltosi locatori Italiani, contratti di locazione blindati e corazzati.


Le nostre procedure nella stesura e nella preparazione di ogni pratica locatizia, sono le uniche in Italia. Il nostro protocollo è infallibile!


Per ogni contratto, impieghiamo mediamente dalle 10 alle 15 fino a toccare anche le 20 ore (due giorni di lavoro) . Per non parlare di tutta la fase di analisi pre e post contrattuale fondamentale per conoscere le reali e specifiche esigenze di ogni locatore.

Dalla scelta del contratto di locazione più conveniente per il proprietario, allo studio per capire canone libero o canone concordato quale conviene di più, all’analisi per scoprire a chi conviene intestare il contratto di affitto.

Per non parlare del delicatissimo aspetto fiscale per comprendere quando non conviene la cedolare secca, troppo spesso sottovalutato da tanti proprietari.

La preparazione, la redazione e stipula contrattuale è solo la ciliegina sulla torna di un lunghissimo e scrupoloso procedimento che garantirà ad ogni proprietario prosperità, longevità, assenza di beghe legali e pagamenti puntuali del canone di locazione.


Come scoprire se il tuo affittuario è in difficoltà e come tutelarsi nei contratti di affitto.

l'occhio nell'anagrafe inquilini morosi
diffida sempre della persona che stai per mettere in casa tua

Per scoprire se il tuo affittuario è in difficoltà è indispensabile essere più furbi di lui, parti sempre dal presupposto che lo sconosciuto che ti stai mettendo in casa, se gliene presenterà l’occasione cercherà il modo per non versarti il canone di locazione.

La persone sono brave a complicarsi la vita, sono indisciplinate, sperperano i soldi nelle cose futili, le famiglie si separano da un momento all’altro e a finire nei casini basta un soffio, ecco perché è indispensabile essere prudenti a procedere con i piedi di piombo.

In sostanza, per capire se il tuo affittuario è in difficoltà hai a disposizione uno strumento efficacissimo che andrà a scavare nella vita del tuo inquilino.

Noi lo utilizziamo da tanti anni e grazie a questo ci permette di capire se l’inquilino a cui stiamo affittando l’immobile è solvibile è affidabile.

Non solo , grazie a questo strumento di indagine, scoprirai se il tuo inquilino ha già avuto procedure di sfratto, se è una persona che ha emesso assegni o cambiali a vuoto (in pratica se ha avuto protesti) , se esistono pregiudizievoli nei suo confronti.

E non è finita qui, grazie allo strumento di indagine scoprirai anche se la persona a cui affiderai la tua casa, gli è stato pignorato un 5° del suo stipendio da un creditore (che potrebbe essere un’altro locatore o una persona a cui l’inquilino deve dei soldi).


Inoltre l’indagine ti permetterà di scoprire il suo attuale (VERO) posto di lavoro che non sempre corrisponde a verità.


Devi sapere caro lettore, che alcuni inquilini hanno tentato di fare fesso il sottoscritto fornendomi il numero di telefono dell’amico che lavorava in segreteria e concordando con esso, che qualora chiamasse qualcuno di nome “xy” per chiedere se in quell’azienda lavora un certo “PINCO PALLINO INQUILINO” costui doveva sentirsi rispondere di si, elogiandolo pure!!!

E mi fermo qui, altrimenti rischierei di suggerire a qualche furbo tecniche truffaldine

Inoltre lo strumento di indagine ti permetterà di scoprire se il tuo futuro inquilino è socio in qualche azienda o società o se ha cariche specifiche o particolari.

Questo aspetto non sempre è positivo. Il fatto che una persona sia socio o proprietario di un’azienda, di questi tempi, dove l’economia è in bilico è importante prestare massima attenzione al rischio o fallimento di impresa.

Quindi conoscere in quale posizione si trovi il tuo inquilino è importantissimo per capire quanto esso è esposto e quanto alto è il rischio.

E per ultimo, ciliegina sulla torta lo strumento di indagine andrà a mettere il naso e scoprirà se il tuo futuro affittuario percepisce una pensione, tale aspetto è importantissimo soprattutto per tutti gli inquilini che dichiarano di essere pensionati.

L’indagine inoltre di fornirà in modo chiaro e dettagliato l’importo mensile percepito.


Come capire chi è il tuo futuro affittuario e trovare un inquilino affidabile

Partire dal presupposto che gli inquilini conoscono i loro diritti e sanno perfettamente che la Legge è dalla loro parte è un atteggiamento che ti aiuta ad essere più obbiettivi.

Non solo, è anche bene ribadire che in caso di insolvenza, il proprietario si sentirà impotente difronte al fatto che per rientrare in possesso dell’immobile deve aspettare mesi (per qualcuno anche anni). Queste cose nel nord Europa non accadono.


Prova a non pagare l’affitto per capire che cosa succede in Svizzera o in Germania

Nei tanti anni della mia eccellente carriera ho imparato che gli inquilini sono diventati degli ottimi attori e sono bravissimi a fingere e a mostrarsi tutt’altre persone.

Ti incantano con le loro dolci parole, ti danno qualche documento probabilmente ritoccato con gli strumenti digitali ormai alla portata di tuti, e sanno che prima o poi qualche locatore stordito ci cascherà.

Occhi sempre aperti verso chi stai per affittare il tuo immobile

Molti di questi la prima cosa a cui pensano quando si alzano al mattino è come fregare il padrone di casa!!!!

Non è un caso se in Italia arriviamo a toccare il folle risultato di 50.000 sfratti annuali. Sono certo che quest’anno saliranno del 10/20 %.

A marzo dell’anno scorso, il mio nasone aveva captato che ci sarebbe stata in vista una proroga agli sfratti, infatti in un mio articolo disponibile qui l’avevo ampiamente previsto mesi prima . E così è andata !!! E’ solo un caso? No…..

In altri miei video postati sul canale YouTube, ho più volte ribadito e messo in guardia i proprietari che in questi tempi è indispensabile essere prudenti e consapevoli che gireranno per la città in cerca di un immobile, tutti quei migliaia di inquilini che si troveranno cacciati di casa a “calci nel culo” e costoro fanno parte di tutte quelle persone furbette che sono state protette dal blocco agli sfratti, rimaste per oltre un anno a scrocco nelle immobili dei proprietari.

Quindi occhio caro lettore, queste personaggi saranno gli stessi affittuari che si presenteranno a casa tua da un momento all’atro.


Come sapere se un inquilino è solvibile ed ecco lo strumento che ti permetterà di scavare nella lista nera inquilini morosi

Come ti avevo anticipato nei paragrafi sopra, abbiamo deciso di dare la possibilità a tutti quei proprietari lungimiranti e svegli che hanno capito che prima di firmare un contratto di locazione e mettersi in casa un emerito sconosciuto è indispensabile scavare nell’anagrafe inquilini morosi.

Diffidare sempre dell’inquilino che stai per mettere in casa tua, che sia per pochi mesi o per tanti anni, è un passo FONDAMENTALE che metterà al sicuro il tuo affitto e proteggerà il tuo conto in banca da eventuali controversie e beghe legali.

Il rischio è troppo elevato per permettersi il lusso di trovarsi con un affittuario lestofante in casa.

Con 3 mesi di cauzione, che cosa ci fa un proprietario? E’ una somma così infelice e inadeguata, che non basta nemmeno per pulire e imbiancare casa, figuriamoci per tutto il resto e qualora ci si trovi a dover affrontare un insolvenza.

Da quando la mia visibilità online è divenuta importante, ho conosciuto tantissimi proprietari che si lamentano perché hanno capito che le beghe della proprietà privata, le istituzioni le scaricate sulle spalle dei proprietari.

Infatti, il blocco agli sfratti è stato un modo per scaricare centinaia di milioni di euro di insolvenze sul conto corrente dei proprietari.

Gli inquilini pensano questo: chissenefrega se non pago, tanto prima che il proprietario ottenga la convalida di sfratto per morosità e mi buttino fuori casa ci vuole almeno 1 anno !!!

Prova a pensare alle migliaia di locatori che hanno perso una marea di soldi a causa delle insolvenze subite degli inquilini morosi, protetti dal blocco e successivamente dalle proroghe.

A dir poco Vergognoso e Imbarazzante!!!

Ecco perché il proprietario deve essere più furbo e agire preventivamente per salvaguardare i suoi interessi e proteggere il suo conto in banca.



Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

Un pensiero su “L’anagrafe inquilini morosi ecco come si controlla l’affidabilità conduttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.