Agente immobiliare cosa fa, il guadagno e quelli senza patentino

Il complicato e viscido mondo delle agenzie immobiliari, rivelato senza peli sullo stomaco. L’agente immobiliare cosa fa? L’ agente Immobiliare: quanto guadagna in Italia?

Nella puntata di oggi ne parlo liberamente e dettagliatamente. Dopo oltre 25 anni di montagne russe fra gli uffici più blasonati d’Italia, sono consapevole del perché le tante agenzie immobiliari sono ritenute poco serie.

L’80 % degli Italiani non vede di buon occhio l’agente immobiliare.

Che cosa è accaduto per arrivare a pensare che le agenzie immobiliari sono poco serie?

Negli ultimi 15 anni la bolla del mercato immobiliare è scoppiata, lo si sapeva e lo si diceva da tempo che non sarebbe durato lo spasso degli anni 2000.

la grande abbuffata delle agenzia immobiliari poco serie
Aspiri a diventare un agente immobiliare a 50 anni ?
Scegli con massima cura un’agenzia immobiliare che ti formi e ti affianchi per almeno 2 anni!!!


Nella grande torta immobiliare si sono abbuffati in tanti, 2 persone su 3 hanno fatto il bis mangiando anche la seconda fetta.

Sulla tavola ci sono rimaste le briciole, il buono è stato spolpato, nel piatto sono state fatte scarpette a destra e a manca, i piatti sono stati leccati e rileccati.

Gran parte dei soldi guadagnati sono stati spesi nelle feste, nelle cene e nelle auto di lusso.

Alcuni invece, con intelligenza, i soldi guadagnati li ha investiti e messi al sicuro. Altri li hanno disintegrati pensando che lo sgargiante e divertente “carnevale di Rio” continuasse per l’eternità, e per i più ingordi e poco svegli, la casa è finita all’asta.

Ora il mercato immobiliare sta cambiando drasticamente e velocemente, ma il marketing strategico di alcune agenzie immobiliari è rimasto fermo agli anni 60, quando il mediatore immobiliare per vendere o affittare casa bastava ne parlasse in piazza fra gli amici.

Nonostante la tecnologia moderna fornisca un potenziale incredibile all’agente immobiliare, questo non la sfrutta come dovrebbe, per prima cosa a causa dell’incapacità e seconda cosa per mancanza di voglia nel prendersi in mano un libro e ritornare a studiare.

Cosa fa un agente immobiliare alla prime armi.

Un agente immobiliare alle prime armi, quasi sempre viene abbandonato alle sorti del destino. Non per tutti naturalmente, ma per il 98 % di questi, si.

All’inizio, quando si assume per la prima volta un agente immobiliare appare tutto rose e fiori, poi passano i mesi e le cose iniziano a precipitare.

Difficilmente un agente immobiliare riceve una formazione da TOP PERFORMER. Sai perché ?

Perché gli stessi titolari delle agenzie immobiliari sono fermi agli anni 60, hanno una mentalità vetusta e poco lungimirante.

Non si aggiornano, non si formano, non sono intraprendenti, non investono in se stessi, sono pigri e attendono che i clienti entrino dalla porta dell’ufficio.

Non sanno fare marketing, anzi non sanno nemmeno che cosa sia il Marketing strategico e non conoscono le opportunità offerte dal mercato perché dicono che “loro sanno già fare tutto”.

Quali sono le mansioni di un agente immobiliare ? Serio….?

Solitamente, per il 98% degli agenti immobiliari e fare il tuttologo. Poche agenzie immobiliari sono davvero specializzate, Ho visto agenti immobiliari fare da segretaria, pulire i vetri, dare lo straccio e aggiustare il termosifone.

NOn sto dicendo che queste cose siano sbagliate, ma sto sottolineando quanto pochi agenti immobiliari sono dei tuttologi che fanno di tutto per tutti.

Poi alla fin fine, il 90% degli acquirenti o dei venditori si lamentano che le agenzie immobiliari sono tutte uguali.

In effetti è proprio questo che sto cercando di farti capire.

Ritornando alle mansioni di una agente immobiliare…. serio, sono:

  • ricerca e cura dei clienti (proprietari che vendono, che affittano e cura degli acquirenti);
  • ricerca di nuovi immobili da proporre sul mercato o meglio mettere in vendita o in locazione e gestione dei vari portali immobiliari;
  • cura e relazioni con i clienti;
  • supporto e assistenza nella fase di ricerca, acquisto e in tutta la fase delle compravendita;
  • raccolta di tutta la documentazione e preparazione delle pratiche burocratiche pre e post atto Notarile
  • promozione degli immobili in vendita e in affitto;
  • gestione del portafogli immobili e clienti;
  • redazione e preparazione di valutazioni di mercato;
  • sopralluoghi presso l’immobile, controlli e verifiche gravami o pignoramenti di terzi sull’immobile:
  • verifica che la documentazione tecnica, urbanistica e catastale sia congruente e allineata;
  • appurare che non ci siano abusi o difformità edilizie;
  • gestione dell’amministrazione e burocrazia : relazioni con il Notaio, con il Geometra e l’Architetto;
  • mantenimento e aggiornamento del registro antiriciclaggio
  • gestione delle visite agli immobili;

Cosa fa un agente immobiliare nella maggior parte del tempo libero?

E’ più facile andare al bar ogni sera alle 18 a farsi l’aperi-cena buttando ogni giorno 2 ore preziosissime del proprio tempo, piuttosto che aumentare le proprie competenze per fornire al cliente acquirente o venditore che sia, un migliore ed efficiente servizio.

Se poi moltiplico 2 ore al giorno (buttate alla ca*zo) per 30 giorni al mese, ottengo un risultato di 60 ore che moltiplicato per 365 ottengo la bellezza di 730 ore ogni anno perse….. che a sua volta corrispondono a 30,41 giorni all’anno, della propria vita passati a far baracca, a bivaccare davanti alla vetrina dell’agenzia, anziché aggiornarsi e costruire un nuovo servizio.

E’ lo stesso agente che trovi al bar mentre sta bevendo un caffè, e si lamenta con gli amici che le cose non migliorano……

E poi dice che non ha tempo………..

La scena più bella e che più mi diverte e vedere il mediatore davanti alla propria agenzia immobiliare con in mano una sigaretta che fuma e chiacchiera come se fosse al bar centrale.

Per carità nulla di strano, una persona è libera di fumare e di fare quello che vuole nella vita e di investire il proprio tempo dove gli pare e piace, ma non si rende conto che agli occhi delle stesse persone che un giorno potrebbero diventare clienti (acquirenti, venditore o locatore), non è piacevole, sopratutto perché la scena si ripete costantemente, quotidianamente e per giunta, per tutto l’arco dell’anno.

Poi questi agenti immobiliari incravattati in pompa magna non si rendono conto che quando pretendono dal loro cliente un compenso importante come il 3, 4 o 5 %, si meravigliano quando il cliente strabuzza gli occhi.

Quanto guadagna un agente immobiliare?

Ho una brutta notizia, la maggior parte vivono con uno stipendio medio molto basso che varia dai 1.200 euro ai 2.000. Togli spese, imposte, tasse, benzina, manutenzioni auto, telefono, vestiti ecc ecc ed ecco che la maggior parte di questi, guadagnano meno di un umile operario.

Gli agenti immobiliari al top, guadagno in media dai 5.000 euro al mese fino a un max di 15.000 netti.

Capito? Netti!!!

Qualcuno guadagna anche di più, ma poi bisogna sempre capire quanto gli rimane nelle mani tolte le tasse, imposte, costi fissi, leasing del macchinone, costi pubblicitari, dividendi, affitto dei locali commerciali ecc ecc.

Quindi diffidate da chi fa il figo…..

Come diventare agente immobiliare a 30 anni o più

L’unico consiglio che mi sento di farti ed è anche l’unico più importante che determinerà la tua vittoria è scegli un’agenzia immobiliare che ti dia formazione, affiancamento e che abbia voglia di investire su di te.

Il secondo consiglio che mi sento di darti è credi in quello che fai e coltiva al meglio le relazioni con i clienti che ti stimano e si fidano di te.

Negli anni avvenire prima o poi sarai gratificato, questo è il migliori investimento che tu puoi fare sul tuo cliente e su te stesso..

Stai lontano o lontana, dagli agenti immobiliari “so tutto io”, le città sono piene e costoro credono che arrivati all’età di vent’anni non serva più studiare e imparare cose nuove.

Credono basti pubblicare un annuncio su immobiliare.it per riuscire a vendere o affittare una casa.

Di agenti immobiliare “so tutto io” che trattano i propri clienti con superficialità e con superiorità sono pieni gli uffici, sopratutto nelle grandi città dove la domanda per cercare o vendere casa è altissima.

Sono gli stessi che pur di portare a termine un affare immobiliare ed arrivare a fine anno con un bilancio economico soddisfacente per pagarsi la rata del leasing della propria audi o bmw, tacciono al cliente acquirente vizi o problemi di un immobile.

Certo che non è mia intenzione accusare nessuno, ma la dura e fredda verità che quello che sto scrivendo accade e continuerà ad accadere.


Di agenzie immobiliari poco serie ce ne sono in ogni angolo, forse perché per aprire un agenzia è sufficiente prendere un buco da qualche parte, imbiancarlo, buttarci su un pavimento, una scrivania, un telefono, un fotocopiatore, quattro annunci attaccati con lo scotch in vetrina, caricare qualche fotografia di un immobile da vendere o affittare in qualche portale e sei a posto.

Nonostante l’avvento di internet abbia portato una rivoluzione mondiale, il lavoro del mediatore non è cambiato.

Forse ti sei già chiesto più di qualche volta se esiste qualche agenzia immobiliare seria, nel podcast affitti di oggi ti darò gli strumenti per comprendere fino in fondo cosa accade dietro alle quinte di un ufficio immobiliare.

Se prima di tuffarti nell’ascolto della puntata odierna, vuoi conoscere alcune recensioni negative agenzia immobiliare che ho trovato in giro per il web ti basta leggere questo articolo che ho scritto qualche giorno fa.

Un caro saluto
Miki Martinazzi



Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti, trasformando l'immobile in un asset a rendita garantita. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno schiaccia e affievolisce la proprietà privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *