Affitto in nero vantaggi, rischi e le conseguenze di affittare senza contratto

Si sa, l’Italia è ricca di proprietari o che dir si voglia locatori, più geniali e furbi del Sig. Ponzi. Ho deciso di scrivere questo articolo intitolato: affitto in nero vantaggi, rischi e le conseguenze di affittare senza contratto perché esso è da sempre un tema molto caldp, controverso e dibattuto.

Insegnare a chi ne fosse interessato, le tecniche e le strategie indispensabili per gestire un affitto in nero il cosa comporta e i vantaggi e svantaggi è una bella “gatta da pelare”.

Piccolo disclaimer: l‘autore di questo blog è un esperto e specialista che si occupa di blindare ogni contratto di locazione. Insegno da quasi 30 anni ai proprietari consapevoli come si fanno i soldi con gli affitti grazie al loro patrimonio immobiliare.

I concetti che trovi scritti qui, non sono il frutto di teorie fumose apprese su facebook o trovate leggendo qualche articolo immondizia, ma il risultato di esperienza e duro lavoro sul campo di quasi 30 anni di errori, test, incontri, intuizioni, studio e tanto altro.

Ma procediamo con ordine e vediamo più nel dettaglio l’affitto senza contratto o in nero, quali rischi si corrono e le sanzioni previste dalla legge di questa pratica locatizia truffaldina.

Per chi non lo sapesse, lo schema Ponzi è un modello economico di vendita truffaldino ideato da Charles Ponzi, che promette forti guadagni.

Nonostante questo sistema abbia sconvolto gli Stati Uniti nel lontano 1920, oggi a distanza di oltre 100 anni, questo schema, tutt’ora messo in atto da persone poco di buono, continua ad essere utilizzato e a truffare migliaia di persone in tutto il mondo.

Affitto in nero della casa, conviene? Vantaggi e svantaggi a carico del proprietario e dell’inquilino

Fin dal 1997 anno in cui iniziai a stipulare i primi contratti di locazione, allora utilizzavo i modelli prestampati Buffetti.

Mi ricordo che questi erano composti da 2 pagine e 4 facciate, da allora ne ho viste e sentite cose che voi umani non potete neanche immaginare.

Già, perché nel 1997 le locazioni erano molto più facili di adesso, gli inquilini non erano così svegli e consapevoli, la tecnologia non era per nulla diffusa come ora, la crescita economica distribuiva la sua ricchezza a tutti e quindi le difficoltà economiche erano molto meno apparenti.

Oggi per i locatori stipulare un affitto senza contratto in nero e farla franca è diventata davvero dura.

Gli inquilini, all’inizio si presentano come un principe azzurro, sono sempre disponibili, gentili, ben vestiti, essi se la cantano e se la suonano pur di “imbambolare” il proprietario.

Devi sapere caro lettore che i nodi vengono al pettine solo a distanza di alcuni mesi se non anni, o nel periodo in cui il contratto di affitto sarà in scadenza e l’inquilino sarà costretto a lasciare l’immobile .

Come affittare in nero senza rischi

Sono almeno 15 anni che le locazioni non sono più semplici come negli anni dove la pratica di affittare in nero e senza contratto era attuata da almeno il 65% dei proprietari (in alcune città l’80% dei proprietari affittava in nero).

Di questi tempi, dove l’occhio attento del fisco è divenuto globale e onnipresente, gestire un affitto senza contratto potrebbe portare delle conseguenze economiche e psicologiche devastanti per il locatore.

La scure del fisco inizierebbe con il recupero della tasse derivanti dall‘irpef per tutti i canoni di locazione non dichiarati, poi ci sarebbe la dichiarazione infedele del proprietario che è soggetta a una sanzione amministrativa, che va dal 90% al 180% della maggiore imposta dovuta (dipenderà dalla gravità).

Per non parlare degli ulteriori accertamenti da parte del fisco che molto probabilmente andrebbero a scavare nella vita del proprietario, con ulteriori e gravi sanzioni per omesso versamento delle imposte di registro.

Quindi se ti beccano, uscirne diventa molto complesso.

2023 affitto in nero, conseguenze fiscali e penali, sanzioni .

Oltre al danno economico si aggiungerebbe quello psicologico che il proprietario subirà dovuto al fatto che egli entrerà in un vortice senza fine dal quale uscire sarà impossibile.

Mi ricordo tanti anni fa, prima della comparsa della cedolare secca, affittare in nero e senza contratto era quasi una normalità fra i locatori.

Per non parlare dei proprietari che affittavano agli studenti, almeno 8 locazioni su 10 erano stipulate eludendo il fisco.


Miki Martinazzi è consulente, specialista il punto di riferimento nel mercato delle locazioni sicure. Le sue strategie, l’ultra ventennale esperienza e il suo rivoluzionario metodo Vespucci, consente ad ogni locatore, di mettere in sicurezza ogni contratto di affitto e blindare ogni locazione, rendendola longeva, ricca e serena.

Oggi è cambiato tutto, ma ci sono ancora tanti locatori furbetti che riescono a farla in barba al fisco nonostante i controlli fiscali siano ogni giorno più serrati.

Mi dispiace dirtelo, non ci sono più vantaggi nell’affittare senza un regolare contratto di locazione.

Ti sei mai chiesta perché ci sono proprietari-locatori che aumentano ogni anno la loro ricchezza e il loro capitale immobiliare anziché diminuirlo?

Ho vissuto e toccato con mano gli anni d’oro del mattone e il massimo sviluppo delle riviera romagnola. Grazie a quel periodo storico, ho conosciuto gli imprenditori più facoltosi della Romagna.

Infatti, all’interno di affitta con furbizia e del mio metodo Vespucci, ho condensato tutte le mie conoscenze, trucchetti e strategie che insegnano ai proprietari, come si aumenta la propria ricchezza e come si corazza una pratica locatizia, questo proprio grazie ad una corretta gestione del proprio patrimonio immobiliare.

Affitto in nero: lo sfratto, la denuncia dell’inquilino e le sanzioni civili

Il nostro ordinamento civile prevede la nullità quando il contratto di locazione non viene registrato, in pratica e come se la scrittura privata (il contratto) non fosse mai stata stipulata.

Sono anni che blindo e curo la redazione di migliaia di contratti di locazione per i locatori di tutta Italia, non ho mai e ripeto mai, avuto ripercussioni del fisco nelle mie pratiche locatizie.

Infatti, uno dei motivi che spinge gli avvocati a venire da me per prendersi i miei contratti di locazione è dovuto al fatto che la mia reputazione, è quella di essere divenuto uno dei massimi esperti in locazioni sicure.

Ho imparato che i professionisti tuttologi fanno troppe cose senza prestare attenzione alla qualità del servizio.

Ho imparato a riconoscere e a dire di no a tantissimi locatori che credono che stipulare un contratto di locazione sia un gioco da ragazzi.

Certi livelli di competenza e di qualità eccelsa li ho potuti raggiungere solo perché ho scelto di dedicare il mio supporto a pochi e selezionatissimi locatori.

Quando mi trovo ad avere a che fare con proprietari che entrano in consulenza con me solo perché vogliono che io li aiuti a mettere in piedi un affitto parzialmente in nero, me ne scappo a gambe levate.

Questi locatori non capiscono che affittare in nero affievolisce il potere che egli deve esercitare sulla propria locazione.

Non capiscono che non sarà possibile attivare una procedura di sfratto, non si rendono conto che sarà impossibile ottenere un decreto ingiuntivo per i canoni di locazione non pagati.

Ti ricordo cara locatrice o caro locatore, che le sanzioni civili per questa pratica locatizia, non prevedono sanatoria.


I nostri successi e i grandi traguardi raggiunti

[COUNTER_NUMBER id=6881]

Affitto in nero: cosa rischiano l’inquilino e il locatore

Forse ancora pochi locatori e inquilini sanno che i rischi di versare dei canoni di locazione senza registrare il contratto, rende entrambi responsabili in solido.

Infatti, l’articolo 1292 c.c. stabilisce che: “L’obbligazione è in solido quando più debitori sono obbligati tutti per la medesima prestazione, in modo che ciascuno può essere costretto all’adempimento per la totalità e l’adempimento da parte di uno libera gli altri; oppure quando tra più creditori ciascuno ha diritto di chiedere l’adempimento dell’intera obbligazione e l’adempimento conseguito da uno di essi libera il debitore verso tutti i creditori.”

Quindi, caro inquilino che stai pensando di denunciare l’affitto in nero, presta massima attenzione perché è molto probabile che anche tu possa finire nell’occhio del ciclone del fisco. Quindi, attendo a come ti muovi!!!

I primi passi per corazzare la tua locazione

L’affitto di un immobile è un processo rigoroso, matematico, preciso e non il frutto del fato o della fortuna.

Chi violerà questi 3 step, saranno ca**** amari.

Cari proprietari dovete sapere che i problemi con l’inquilino, vengono fuori dopo mesi o anni, quindi è FONDAMENTALE blindare la vostra locazione fin dal primo giorno.


La video guida per affittare casa e blindare la tua locazione.
Ora è disponibile e scaricabile gratis
inserendo i tuoi dati qui:

Da me non riceverai mai spam e non verrai contattato da terze parti. Potrai cancellarti dalla lista quando ti pare e piace, ti basta un semplice click sul pulsante Unsubscribe, presente in calce ad ogni mia email, oppure, ti basta cliccare su rispondi esprimendo il tuo desiderio di cancellarti e provvederemo noi a farlo per te.


Un carissimo saluto
Miki Martinazzi

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure dal 1997, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti, trasformando ogni immobile in un asset a rendita garantita. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno schiaccia e affievolisce la proprietà privata. Oggi grazie alla sua esperienza, Miki è lo specialista più pagato del suo settore.

2 pensieri riguardo “Affitto in nero vantaggi, rischi e le conseguenze di affittare senza contratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *