Riconsegna immobile locato e rivalsa del proprietario sui danni dell’inquilino

La Signora Maria Stella si è trovata alle prese con uno dei tanti inquilini furbetti e menefreghisti. La riconsegna immobile locato e la rivalsa del proprietario è un argomento molto scottante che tocca da vicino il 95% dei locatori.

Purtroppo questi ultimi si accorgono solo a distanza di giorni se non settimane, che l’inquilino furbo ha nascosto più di qualche sorpresina.

Quando i conduttori se ne vanno da casa, la maggior parte di questi si arrogano il diritto di fare quello che gli pare, tralasciando danni diretti e indiretti, trascurando le manutenzioni dell’immobile, lasciando ai loro proprietari le “beghe e ” il cerino fra le dita”.

Molto probabilmente i proprietari non hanno ancora capito che deposito cauzionale, fideiussioni e garanzie assicurative lasciano il tempo che trovano e servono solo a riempire le tasche di chi le emette.

Con i tempi che corrono oggi più che mai ogni locatore deve aggiornarsi, deve essere più furbo e scaltro dell’inquilino. Sono finiti i tempi in cui bastavano due righe, un contratto di affitto “prestampato buffetti” e il gioco era fatto.

Per blindare una locazione e garantirsi ricchezza, profitto e serenità mentale ogni proprietario deve assumersi la responsabilità delle proprie scelte, delle proprie azioni e della gestione della pratica.

Ogni affitto, se impostato nel modo corretto fin dai primi giorni è un investimento che porta ricchezza e profitto a chi lo possiede.

Scopri cliccando qui come smettere di perdere soldi e rendere la tua locazione prospera e sicura.


La riconsegna immobile locato e la rivalsa del proprietario: come agire?

La richiesta danni dopo consegna chiavi è fattibile ?

Buongiorno. Ho una domanda, anche avendo controllato prima e sembra che tutto sia in ordine , dopo la riconsegna delle chiavi dovessero risultare danni alle tubature e alla caldaia perché le utenze sono state chiuse dall’inquilino e al momento della riconsegna non è possibile verificarlo il proprietario come si deve comportare, in quanto tempo può chiedere i danni ?

Ammettiamo che mette in vendita il suo immobile e solo dopo i nuovi proprietari si accorgono che ci sono problemi a fili di elettricità o alla caldaia o all’impianto dei tubi magari otturati, chi paga i danni ?

Spero di essermi espressa in modo corretto.

Buongiorno Signora Maria Stella, da quanto mi scrive sembra che il verbale di riconsegna immobile fra le parti non sia stato sottoscritto.

Proprio in virtù di questo, ma soprattutto a distanza di settimane, anche l’idea di proporre domanda giudiziale sarà molto complesso e, alla luce dell’esperienza che mi contraddistingue, difficilmente potrà provare l’esistenza di danni.

Considerando che la legge non tutela a sufficienza i proprietari e molto probabilmente la vittoria non è scontata come potrebbe sembrare, io fossi in lei valuterei attentamente costi e benefici.

Oltretutto la maggior parte dei legali sono fatti con lo stampino, utilizzano strade e metodologie scontate e ripetitive che portano solo ad agonie, lungaggini burocratiche e dispendio di soldi e tempo.

Ahimè, pochi di questi sono davvero arguti e furbi, quindi presti attenzione sulle scelte che farà.


Lettera contestazione danni all’immobile o strade alternative?

Potrebbe tentare di inviare una missiva all’inquilino (lettera di contestazione danni all’immobile) palesando i danni e i costi che lei ha dovuto sostenere per il ripristino.

Altrimenti, potrebbe tentare una strada alternativa ancora sconosciuta alla maggior parte, molto molto valida che sta riscuotendo grandi risultati fra i locatori già aiutati dal sottoscritto.

In questa sede pubblica e senza conoscere tutti i dettagli, non le posso dire altro. Se lo desidera, prenoti una prima chiamata conoscitiva gratuita con i miei esperti, compilando il questionario disponibile da questo link: https://miki.michelemartinazzi.it

Sono certo che una soluzione rapida e indolore al suo problema c’è.

Cari e vivi saluti
MIki Martinazzi

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.