Contratto di affitto e locazione parziale prima casa l’imu si paga?

Cari locatori oggi voglio darvi un paio di dritte gratuite in merito alla locazione parziale prima casa e vi spiegherò come non perdere le agevolazioni imu.

Ho da poco concluso una video consulenza erogata a un proprietario residente nella cittĂ  di Garda e vi riporto di seguito il contenuto di uno dei tanti problemi che il sottoscritto e il proprietario abbiamo affrontato.


Ecco il caso di oggi. L’abitazione principale parzialmente affittata: si mantiene l’esenzione dall’imu?

Gianni e Pinotto (nome di fantasia) sono nudi proprietari di un immobile di ampie dimensioni nella cittĂ  di Garda. Gli usufruttuari sono i suoi genitori.

Purtroppo i suoi genitori non andavano d’accordo e si sono dovuti separare. Ora la madre vive altrove con il suo compagno, ma il padre risiede e dimora abitualmente nell’immobile oggetto del quesito di oggi.

Ora, dopo aver studiato il video percorso sulla locazione parziale di Miki Martinazzi, il padre vuole crearsi un secondo reddito e affittare una porzione della propria casa. Il padre inoltre, vuole sapere se il contratto dovrĂ  essere sottoscritto anche dalla madre e quali sono le tasse che dovranno pagare.

Il papà naturalmente non vorrebbe perdere le agevolazioni fiscali perché l’immobile anni fa fu acquistato con un mutuo prima casa.


Miki, per l’abitazione principale parzialmente locata IMU 2021 la dovrò pagare?

E’ bene sottolineare che il nudo proprietario non pagherĂ  alcuna tassa derivante dalla locazione e che il contratto di affitto dovrĂ   essere stipulato dall’usufruttuario (nel nostro caso sia dalla madre che dal padre).

La legge dice che: ai fini IMU, il proprietario deve avere la residenza e la dimora abituale nell’abitazione principale, ciò vuol dire che l’immobile locato parzialmente mantiene l’esenzione IMU solo se il proprietario continua a risiedere e dimorare insieme al conduttore.

DL 201 del 2011

L’usufruttuario (art. 978 e segg. c.c.) ha il diritto reale di godimento e quindi ha titolo per percepire il canone mensile di locazione e su questo costui verserà le tasse.

Le scelte fiscali che il padre e la madre potranno fare sono 3: cedolare secca al 10%, cedolare secca al 21% o tassazione ordinaria IRPEF.

Per non perdere le agevolazioni fiscali “prima casa” e mantenere l’esenzione imu e tutti i benefici, si da per scontato che l’immobile, anche se locato parzialmente, dovrĂ  essere utilizzato come abitazione principale.

Caro locatore, per evitare di trovarti in difficoltĂ  con il tuo inquilino e per scongiurare che qualcuno venga a bussarti alla porta per chiederti gli arretrati non versati, contatta Miki Martinazzi compilando gratuitamente il questionario indispensabile per conoscere il tuoi desideri, i tuoi obbiettivi e trovare una soluzione specifica al tuo caso.

Un caro saluto
Miki Martinazzi

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.