Affitto turistico: come farlo bene, rivelazioni e funzionamento

Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

L’affitto turistico visto da fuori sembra facile e scontato. E tu, caro locatore sai farlo bene e conosci quali sono le 3 finezze che ti permetteranno di portare a casa un eccellente profitto? Ecco cosa è indispensabile sapere in merito alle locazioni turistiche e che cosa conviene fare.

La domanda del Sig. Loris e il suo punto di vista hanno suscitato la mia curiosità.


Ecco la domanda del Sig. Loris in merito al contratto della sua locazione turistica

Buongiorno Miki ! Sta arrivando la bella stagione, parliamo anche di affitto immobile ad uso turistico . Ho appena rifiutato un mese di affitto turistico (tanti bei soldi..) a 2 Avvocati ai quali non stava bene che io pretendessi, prima di fornirgli l’Iban per il versamento della caparra,  i documenti della totalità delle persone soggiornanti .

Mi hanno persino scritto che mi chiederanno i danni causati dal mio comportamento ! Mi fa un po’ ridere tutto questo.

Ciao
Loris


La risposta di Miki Martinazzi al Sig. Loris

Carissimo Sig. Loris con molto piacere accolgo e rispondo alla sua domanda, tant’è che ho deciso di girare un video specifico in merito alla locazione turistica che potrà trovare infondo a questo articolo.

Fa ridere anche a me il fatto che degli Avvocati minaccino un cittadino Italiano, proprietario di immobili, che in modo assolutamente legale, si tutela dai furboni del momento, facendo domande e pretendendo chiarimenti dai suoi futuri inquilini.

A tal proposito consiglio a chi non l’avesse ancora fatto, la lettura di questo articolo.

Da quando faccio questa meravigliosa professione (fin dal 1997) ha imparato che non bisogna mai dare nulla per scontato e il proprietario DEVE assolutamente mantenere sotto il suo rigido controllo, tutta la fase locatizia, in caso contrario sarà spacciato e si troverà nelle beghe.

Nella risposta che ho fornito al Sig. Loris, (che potrete ascoltarla anche voi cliccando sul video postato in questo articolo), ho deciso di dare delle informazioni che faranno la differenza in una locazione turistica.

I dettagli e le finezze che ho deciso di rivelare nel video, sono stra-sicuro che non le troverete da nessun’altra parte, se non in questo blog e faranno la differenza..

Ma, prima di passare all’ascolto del video, facciamo un passo indietro e diamo un paio di nozioni in merito alla pratica locatizia turistica


Locazione turistica che cos’è?

Intanto per precisare in alcune Regioni, per chi intende destinare il proprio immobile alla locazione turistica, esistono degli obblighi e degli adempimenti.

Questo aspetto completamente sottovalutato dal 99% dei portali che millantano informazioni che porteranno a fare scelte errate e costose ai proprietari, viene completamente sottovalutato, quindi prestate attenzione dove andrete a reperire le informazioni.

La rete è stracolma di spazzatura in merito alla pratica locatizia selvaggia

Tuttavia per ritornare alla nostra locazione turistica, il locatore che intende dare in locazione un alloggio ai turisti deve (per alcune regioni) adeguarsi alle leggi e ai regolamenti regionali. Ora non te la farò molto lunga, anche perché questo articolo non è il posto per fornirti una consulenza mirata e personalizzata per te che mi stai leggendo.

Ti invito, ove nel caso tu voglia entrare in contatto con me e mettere al sicuro la tua locazione, compilare gratuitamente il questionario che mi aiuterà a capire in modo specifico le tue esigenze i tuoi desideri e le eventuali perplessità. Il pulsante per farlo lo troverai pochi paragrafi più in basso.

Quando avrai compilato il questionario e solo se capirò che potrò esserti d’aiuto, verrai contattato telefonicamente dalla mia assistente che ti spiegherà in quale modo potremmo aiutarti, quale potrebbe essere il percorso più adatto e quali sono le soluzioni personalizzate che ho studiato per te.


Miki, ma come funziona la disciplina degli obblighi informativi riguardanti gli alloggi dati in locazione turistica?

Ecco quali sono dli step che un attento e sveglio proprietario “dovrebbe” fare prima di iniziare a dare in affitto ai turisti il proprio immobile (il condizionale è d’obbligo in quanto non lo fa quasi nessuno e il 50% delle locazioni ad uso turistico sono ancora praticate in nero) :


  1. deve comunicare i dati che consentono in modo univoco identificare il locatore;
  2. comunicare i dati che consentono di identificare il bene immobile dato in locazione;
  3. deve comunicare il periodo della locazione;
  4. trasmettere il numero di camere e di posti letto;
  5. trasmettere utilizzando la relativa procedura telematica accessibile dal portale alla Direzione regionale competente in materia di turismo, i dati della locazione turistica, attraverso apposito modulo, al fine di registrare l’alloggio nell’Anagrafe regionale delle strutture ricettive tramite le procedure indicate degli enti preposti;
  6. comunicare i dati statistici riguardanti gli arrivi e le presenze dei turisti ospitati;

Per ciascun alloggio sarà assegnato automaticamente dalla procedura telematica un codice identificativo univoco.

Potrebbe essere che tu stia pensando che tutto questa pappardella burocratica sia una perdita di tempo e che tanto solo gli stupidi si attengono alle regole, ma il mio vivo consiglio è di prestare attenzione a quello che stai facendo, la guardia di finanza è sempre molo attenta e sensibile ai locatori che fanno i furbetti.

In caso di mancato comunicazione, i proprietari potranno incorrere nell’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria che oscilla da 1.000 a 6.000 euro.

I modi per scoprire i furboni che affittano eludendo lo stato, sono diversi. Grazie all’esperienza di oltre 24 anni, alcuni li conosco molto bene.

In questo articolo di poche settimane fa, la g.d.f., ha scoperto un’evasione fiscale per 40.000 euro, in sostanza è stata beccata una coppia che affittava in nero.

Tuttavia, consiglio a tutti quei locatori che intendono buttarsi in questo affascinante settore e a tutti quelli che già svolgono l’attività turistica in forma non imprenditoriale, di attenersi alle regole nazionali e regionali.

affitto turistico fisco caccia ai furbetti
l’occhio attento dell’amministrazione finanziaria non dorme mai

L’occhio vigile del fisco è molto molto pericoloso…

Qualora, caro lettore o carissima lettrice tu non sappia da dove iniziare, puoi sempre scegliere di rivolgerti ad uno specialista che ti aiuti a non cadere nella morsa di pesanti sanzioni amministrative e nel mirino dell’amministrazione finanziaria.

Il trio Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate. e Polizia Municipale nelle attività di controllo delle case vacanze e degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico durante il periodo estivo non dormono mai.

Nel momento in cui si finisce nell’occhio del ciclone, uscirci è molto molto complesso e costoso.

La prossima volta, salvo che il tempo a mia disposizione sia clemente, parlerò dei vantaggi della locazione turistica, e degli adempimenti fiscali.

Occhi sempre aperti.
Miki Martinazzi



Affitto turistico: come si fa, come funziona e come farlo bene! Scolta in video


Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

Miki Martinazzi

👉👉 Miki Martinazzi è consulente, specialista e punto fermo nel mercato delle locazioni abitative sicure. Le sue strategie, l'ultra ventennale esperienza e la sua specializzazione consente ad ogni locatore, di mettere in sicurezza ogni contratto di affitto e blindare ogni locazione, rendendola longeva e profittevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *