Cosa succederà in Italia nei prossimi mesi: panoramica prezzi delle case

Ho registrato un video caricato sul mio canale YouTube dal titolo: governo Meloni: cosa succederà al mercato immobiliare 2023 ecco le sorti dell’Italia.

In questo periodo storico che stiamo vivendo, sono davvero molti i proprietari spaventati che si stanno chiedendo che cosa succederà in Italia nei prossimi mesi.

Infatti nel video parlavo di quali saranno i segnali che i proprietario dovranno cogliere nei prossimi mesi dal governo Meloni.

Solo coloro che resteranno vigili e attenti riusciranno a non farsi manipolare dalla macchina propagandistica mediatica. Chi toglierà il prosciutto davanti agli occhi riuscirà a intuire che cosa succederà al mercato immobiliare 2023.

Sotto al video, il Sig. Daniele ha postato un commento molto interessante che riguarda i tassi di interesse in rialzo.

La domanda di Daniele in merito ai tassi di interesse in rialzo

Miki spero davvero che tu abbia ragione…ma nel 2023 e probabilmente anche nel 2024 il valore degli immobili diminuirà a causa dell’aumento dei tassi di interesse, cosa pensi a riguardo?

L’ultimo trend del mercato immobiliare Italiano: il punto di vista di Miki.

I tassi di interesse sicuramente influiranno sul valore degli immobili. Chi ne risentirà di più saranno coloro che hanno un assoluto bisogno di vendere negli anni in cui i tassi di interesse inizieranno a salire.

L’oscillazione dei tassi di interessi è fisiologica, in particolare nel lungo termine.

Quanto iniziai a lavorare nel settore immobiliare nel lontano 1997, mi ricordo che le fluttuazioni nel longo termine ci sono sempre state e il costo delle case erano influenzato dagli andamenti dei mercati finanziari.

Mi ricordo molto bene l’anno in cui scoppiò la bolla immobiliare attorno al 2007/2008 i prezzi delle case iniziavano a scendere e nei visi dei proprietari c’erano i solchi dello spavento e della preoccupazione.

In quel periodo storico i proprietari che hanno subito una grossa perdita erano coloro che sono stati obbligati a vendere (per necessità, debiti, traslochi, separazioni, cause di forza maggiore etc etc).

Chi invece aveva acquistato il bene immobiliare semplicemente per tenerselo come asset o investimento, non ha avuto alcuna perdita, infatti pochi anni dopo ritornò la fiducia e la svalutazione immobiliare era molto meno marcata.

Guadi questo grafico Euribor a 1 mese e a 3 mesi che le posto qui sotto, conferma che negli anni della bolla immobiliare i tassi di interesse erano schizzati per poi ritornare ad abbassarsi negli anni successivi.

E’ palese l’oscillazione dei tassi di interesse.

bce andamento rialzo tassi
BCE andamento rialzo tassi . Grafico storico degli ultimi 22 anni Due andamenti relativi all’euribor 1 mese e 3 mesi

Quindi, se a lei non preme vendere, si tenga stretto il suo patrimonio immobiliare e vedrà che nel lungo termine il mattone non ha mai tradito la fiducia degli investitori.

Naturalmente, se ha immobili situati in posizioni o strade sfortunate, sicuramente la rivalutazione sarà molto meno marcata rispetto a immobili posizionati in quartieri più in voga e molto più richiesti.

Impatto di inflazione e tassi d’interesse su mercato immobiliare: in conclusione

copertina andamento prezzi case ultimi anni
I prezzi delle case scenderanno solo per quei proprietari che saranno obbligati a vendere e hanno immobili situati in quartieri poco richiesti

Gentile Daniele, se possiede delle proprietà resti aggiornato, studi e rimanga al passo con i tempi mantenendo un occhio critico e vigile su tutte le notizie che le saranno “inculcate” dalla macchina propagandistica statale.

Il mondo si è rialzato da momenti molto più bui di questo.

Se può riduca un pizzico il suo stile di vita, elimini il superfluo (immagino sia a conoscenza che le case degli italiani sono stracolme di cose acquistate d’impulso, frutto dell’ego che spesso non servono).

Presti massima attenzione al suo futuro inquilino e a chi prenderà in affitto la sua proprietà, questo farà la differenza.

Mantenga in saccoccia un po’ di soldi che le permettano nel lungo termine di affrontare la burrasca qualora questa si presenti.

I proprietari poco liquidi, si ritroveranno sicuramente in difficoltà qualora le cose peggiorassero.

Chi invece ha in banca o sotto al materasso almeno un paio di anni di stile di vita (a disposizione liquidi), affronterà questo momento serenamente e senza pensieri.

Anzi, i proprietari liquidi, avranno un sacco di opportunità, affari immobiliari e compravendite da fare.

Coloro che avranno il coraggio di fare scelte diverse rispetto alla massa, coloro che avranno il coraggio di spegnere per sempre la televisione riusciranno finalmente a vedere il mondo con occhi diversi e si ritroveranno più ricchi, felici e sereni.

Un caro saluto
Miki Martinazzi

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti, trasformando l'immobile in un asset a rendita garantita. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno schiaccia e affievolisce la proprietà privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *