Esiste banca dati inquilini morosi ? Si, ecco il registro e come evitare gli sfratti.

Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

Stai cercando di capire se esiste banca dati inquilini morosi ? Certo che esiste, eccome!!! E’ molto probabile caro locatore, che hai intuito che da qualche parte c’è il modo di mettere in naso in un registro nazionale sfratti.

Ben fatto!!! Sei nel posto giusto e ora ti spiego come funziona.

Tale strumento investigativo sconosciuto ai proprietari, ho deciso di metterlo finalmente di renderlo disponibile anche ai miei carissimi lettori di questo blog.

Il report investigativo, noi lo utilizziamo con eccezionale successo da anni.

Per noi è divenuto uno strumento indispensabile e insostituibile per scavare a fondo nella vita dei futuri inquilini a cui stiamo per affidare l’immobile dei facoltosi proprietari Italiani.

Possiamo vantare successi incredibili grazie all’esperienza e all’eccellenza dei nostri servizi. Per una grossa parte di questi locatori, sono ormai 3 generazioni che ci conferiscono la preparazione e la blindatura della loro pratica locatizia.

Non è un caso che oggi il sottoscritto è il consulente più pagato nell’industria delle locazioni sicure.

Prima di decidermi a rendere disponibile la possibilità di effettuare verifiche all’interno delle banca dati inquilini morosi, ci è voluto un po di tempo.

Così, dopo le decine di richieste che ogni giorno continuano a pervenire attraverso questo blog, ho deciso di renderlo disponibile anche ai miei carissimi lettori di michelemartinazzi.it.

Oggi, michelemartinazzi.it è il punto di riferimento per i locatori lungimiranti e facoltosi, che vogliono affittare e blindare la loro locazione, scalzando le beghe e i rischi legali.


Come ci finisce l’affittuario nella lista nera inquilini morosi?

E’ risaputo che l’inquilino i primi giorni si presenta bello, perfetto, una persona squisita, meglio di un principe azzurro. 

All’inizio appare tutto rose e fiori.

Quasi tutti gli inquilini i primi giorni sono disposti ad accettare qualsiasi condizione posta dal locatore.

Se nella testa dell’affittuario egli in quel momento è alla ricerca di una locazione con contratto ad uso transitorio 1-18 mesi, pur di entrare in casa è disposto ad accettare un contratto di locazione a canone concordato 3+2.

Viceversa, se egli nella sua testa sta cercando un contratto di locazione 4+4, pur di trovare una casa dove stare in affitto, ti dirà che va bene anche una locazione transitoria.

Succede però che non appena avrà sottoscritto il contratto di affitto, preso le chiavi ed entrato in possesso del tuo immobile, tempo qualche mese si comporterà da padrone di casa e vorrà lui dettare le regole.

Passano i mesi, inizi a conoscerlo e scopri che egli è tutt’altra persona.

I primi tempi verserà puntuale il canone, poi nei mesi successivi inizierà a versarlo in ritardo di 10 giorni, poi 15, poi 20 e così via, inventandosi ogni volta mille scuse.

E’ matematicamente impossibile conoscere la posizione patrimoniale e i tratti caratteriali di una persona (il futuro conduttore) solo perché l’hai incontrato due volte e ci hai fatto una chiacchierata di 2 ore.

Se un istituto di credito prima di darti un finanziamento da 2.000 o 5.000 euro, ti fa il “pelo e il contro pelo” prendendosi almeno 2 settimane di tempo per verificare il Rating di affidabilità della persona a cui sta erogando il suo finanziamento, perché un locatore dovrebbe affidare il suo immobile del valore di centinaia di migliaia di euro, senza scavare a fondo nella vita patrimoniale dell’inquilino che ha conosciuto da 2 ore o che ha incontrato solo 2 volte????

L’ho dico e lo ripeto, la prima cosa da fare è capire chi è la persona che hai difronte e se essa ti sta nascondendo il suo passato burrascoso.

Poi non meravigliamoci che i proprietari, mesi dopo aver firmato il contratto si chiedono come si fa a sfrattare l’inquilino moroso velocemente!!!!

Scagli la prima pietra chi è un santo!!!

Io preferisco un potenziale inquilino con un certo tipo di profilo, piuttosto di una persona che si vanti di avere una busta paga da 3000 € al mese (probabilmente di questi tempi anche contraffatta grazie alle sofisticazioni tecnologiche).

Anzi, in tal caso, mi chiederei immediatamente: perché una persona con 3.000 euro di busta paga cerca un’appartamento in affitto, piuttosto che comprarsi un’immobile?

Al contrario, l’inquilino che gli va bene sempre tutto, non fa mai obiezioni, annuisce sempre, accetta tutte le condizioni imposte dal proprietario senza chiedere 1 euro di sconto sul canone, che tende a non dare importanza ad eventuali spese aggiuntive è probabilmente un inquilino da cui diffidare e prestare molta molta attenzione.

Fin dal lontano 1997, ho capito che scegliere un inquilino solvibile è affidabile è molto importante per un locatore, soprattutto per il conto corrente bancario, per il benessere e la tranquillità mentale (evitando continui grattacapi quotidiani, ansie e prese in giro, scuse per i versamenti in ritardo ecc ecc).


Diffido sempre da quelle persone/inquilini che si vantano e si lodano troppo.


Diffido dei furboni che provano a prenderti in giro cercando di nascondere la pessima reputazione che hanno.

Grazie alla lunga esperienza che mi contraddistingue dalla massa di incompetenti e tuttologi, sono in grado di riconoscere lontano un miglio gli inquilini che vivono la loro vita andando a letto la sera pensando a come fregare il padrone di casa.

I primi giorni l’inquilino sembra essere l’amico di sempre, perfetto e nulla fuori posto, poi non appena avrà firmato il contratto e preso le chiavi dell’immobile, cambia tutto, cambia atteggiamento e modo di fare.

Quindi come ci finisce l’inquilino nella lista nera degli inquilini morosi ?

Mettendosi in casa una persona che non sai chi è e non conosci nemmeno il suo passato che molto presto finirà per trovarsi in difficoltà e non riuscirà ad onorare gli impegni assunti attraverso la sottoscrizione del contratto di locazione.

Per evitare le beghe legali e assicurarti costanza nei pagamenti del canone, tranquillità mentale e un futuro roseo e ricco di soddisfazioni economiche, ora puoi acquistare il servizio di affidabilità e solvibilità inquilino che ti permetterà di scoprire se il tuo futuro affittuario ti sta nascondendo un passato turbolento.


Miki, come si fa a scoprire e sapere se un inquilino è moroso ? Ecco dove trovare la banca dati inquilini morosi e degli sfratti

Non lasciare al fato o al pressappochismo la tua locazione, i rischi che il tuo affittuario faccia il furbetto e sguazzi nella burocrazia Italiana, sono troppo elevati.

Ora puoi scoprire anche tu se il tuo inquilino è già stato moroso. Da oggi, finalmente, potrai mettere il naso nella banca dati degli sfratti e scoprire il suo passato: clicca qui per iniziare.

Un caro saluto
Miki Martinazzi

Iscriviti ai miei canali social!!! Non rischiare di trovarti in mutande!!!
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

Miki Martinazzi

👉👉 Miki Martinazzi è consulente, specialista e punto fermo nel mercato delle locazioni abitative sicure. Le sue strategie, l'ultra ventennale esperienza e la sua specializzazione consente ad ogni locatore, di mettere in sicurezza ogni contratto di affitto e blindare ogni locazione, rendendola longeva e profittevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *