fbpx

Il modello per registrare la riduzione del canone di locazione: ecco come si compila l’accordo

Nelle domande e risposte di oggi, ho deciso di mettere in luce la richiesta postata dal Sig. Campagna, postata attraverso il mio canale YouTube. Il Sig. Sabino vuole capire quali sono gli step necessari da seguire, per compilare il modello per registrare la riduzione del canone di locazione.

Buon pomeriggio dottor Martinazzi, il Suo modo di esporre gli adempimenti necessari a veder riconosciuto la diminuzione dell’introito per la nefasta epidemia, tuttora in corso, sono stati molto utili e per questo sento la necessità di ringraziarLa.

Le pongo le seguenti domande per completare la mia parziale conoscenza della materia.

Premesso che: -mio figlio risiede, vive e lavora a Londra (iscritto AIRE) -ha affittato dal 1/11/2019 al 31/10/2020 un appartamento di sua proprietà, a canone concordato, a 3 studenti universitari per un totale di 800 € mensili; -dal mese di aprile (e ritengo anche per i prossimi mesi) gli stessi avanzeranno richiesta di azzerare il canone come ho già, di fatto , concordato per il mese scorso;

la domanda è quindi:
1) entro quanto tempo dovrò comunicare all’agenzia delle Entrate la diminuzione del canone se questo dovesse protrarsi ancora?
2) Quanto Lei ha illustrato vale anche per i contratti di locazione abitativa a canone concordato per studenti universitari?

La saluto cordialmente e Le rinnovo il mio grazie.
Sabino Campagna

Chiarimenti per compilare correttamente il modello per registrare la riduzione del canone di locazione

Buonasera Sig. Sabino, premesso che L’accordo di riduzione del canone appare non riconducibile alle ipotesi, contemplate negli articoli 3 e 17 D.P.R. 131/1986, riguardante la cessione, risoluzione e proroga del contratto, quindi il locatore non sarebbe obbligato a eseguire la registrazione dell’accordo di riduzione del canone.

L’art. 19, D.L. 133/2014 recita che “La registrazione dell’atto con il quale le parti dispongono esclusivamente la riduzione del canone di un contratto di locazione ancora in essere è esente dalle imposte di registro e di bollo”.

Che il Decreto Cura Italia (articolo 62 D.L. 18/2020) nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 ha permesso di sospendere alcuni adempimenti tributari.

Per attestare l’esistenza degli atti ed attribuire data certa alla scrittura di riduzione del canone è corretto e indispensabile procedere a registrazione ai sensi dell’articolo 18 D.P.R. 131/1986.

Inoltre per la registrazione della scrittura privata serve per determinare la diminuzione della base imponibile ai fini dell’imposta di registro e conseguentemente, il versamento di una minore imposta (quindi per versare meno tasse è indispensabile per il locatore procedere quanto prima alla registrazione della scrittura).

In pratica dopo tutte queste premesse che ho voluto ribadire cercando di non dare nulla per scontato, lei avrebbe 20 giorni di tempo per comunicare all’agenzia delle entrate la variazione del canone di locazione. Ma per semplificare le cose e considerando che le tasse di quest’anno le verserà il prossimo anno, io fossi in lei, non mi preoccuperei.

Quindi lei attenda che cosa accadrà nei prossimi mesi con il suo inquilini, non appena avrà il quadro chiaro della situazione, in serenità, proceda alla registrazione della riduzione del canone di locazione.

Inoltre quanto ho indicato nella video guida serve anche per i contratti di locazione a canone concordato per studenti.
Miki Martinazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *