fbpx

Registrazione nuovo contratto di locazione: compilazione online o telematica in pochi clik

Tutto sul mondo degli affitti e molto di più....
You Tube
Facebook
Facebook
Feed affitti

Lo sapevi che in meno di 6′ è possibile effettuare la registrazione del contratto di locazione in modo facile, veloce ma soprattutto in sicurezza? Con l’articolo di oggi, ti indicherò qual è la strada da percorrere per arrivare a destinazione velocemente, senza errori e senza vederti arrivare un bel avviso di accertamento (detto anche avviso di liquidazione o comunicazione di irregolarità) da parte dell’agenzia delle entrate. Si, perché gli errori di inserimento sono tantissimi e troppo spesso, per chi non è addetto ai lavori, le sviste sono all’ordine del giorno.

La registrazione del contratto di locazione è un argomento molto discusso sul web, e in giro, non si trovano sufficienti informazioni per capire come orientarsi in questa selva oscura.

Finalmente, ho deciso di rendere disponibile, il metodo semplice e sicuro per registrare direttamente online i vostri contratti di locazione, oppure comunicare le proroghe, le cessioni e le risoluzioni contrattuali , fino a eseguire o annullare l’opzione per la cedolare secca.

Invece per i locatori sbadati che devono registrare il contratto in ritardo, o meglio, hanno mancato la registrazione del loro contratto di locazione nei termini previsti, la piattaforma web che ti suggerirò, permette anche di avvalersi dell’istituto del ravvedimento operoso, calcolando in automatico imposte e sanzioni.

Come e dove registrare il contratto di affitto on line

Per registrare telematicamente una nuova locazione on line attraverso il web, vi basta il contratto di affitto digitalizzato in PDF, copia dei codici fiscali dei contraenti, 5/6′ del tuo tempo e qualche click.

Attraverso i suggerimenti esposti in questo video, sarai certo di scacciare per sempre i migliaia di errori o i refusi che accadono nella fase di registrazione o di un adempimento relativo al contratto di locazione.

In moltissimi di voi, mi avevate scritto chiedendomi a gran voce, il nome di una piattaforma sicura per fare tutto l’indispensabile relativamente al mondo degli adempimenti on line.

Come promesso, ecco il link per registrarsi gratuitamente al servizio telematico on line. In un unica piattaforma, ora è possibile registrare , rinnovare, risolvere, prorogare o cedere i contratti di locazione in modo facile, veloce e senza errori.

Attraverso una sola procedura è possibile versare anche le imposte di registro dovute, calcolare sanzioni, ritardi e interessi.

Ecco il link per registrati gratuitamente: https://www.serviziotelematico.com/registrazione-utente-privato-m/

Per ottenere i benefit riservati ai locatori e ricevere il codice sconto, guarda questo video.

Registrazione contratto d’affitto online, istruzioni per farlo in sicurezza e senza rischi

Inutile dirlo, ma è bene ribadire un concetto che molto probabilmente conoscerai già, i Contratti di Locazione devono essere obbligatoriamente registrati presso uno dei tanti uffici territoriali dell’agenzia delle entrate ove il tuo immobile è situato, naturalmente, tale adempimento è obbligatorio nella maggior parte dei casi. Forse non lo sai, ma per alcuni contratti la registrazione non è obbligatoria.

Molti locatori non sanno però che è possibile registrare il contratto di locazione anche in un ufficio dell’A.E. territoriale diverso rispetto al Comune o alla provincia dove il tuo immobile è ubicato. Per esempio un locatore che ha affittato il proprio immobile a Roma, potrà effettuare la registrazione telematica contratto di locazione nell’ufficio territoriale di Bologna.

L’unico problema, sorge nel momento in cui ti dovessi trovare ad affrontare una della tantissime beghe contrattuali, dovrai recarti in quell’ufficio dove il tuo contratto di affitto era stato registrato, quindi attenzione a quello che digiti, quanto ti accingi a registrare il tuo contratto.

In base alla disciplina locatizia , un Contratto di Locazione relativo a beni immobili che abbia una durata superiore a 30 giorni deve essere obbligatoriamente registrato.

Un solo euro fra imposte di registro e/o bolli non sono dovuti, qualora il locatore abbia aderito all’opzione della cedolare secca, identica cosa per le risoluzioni e proroghe. La cedolare secca non sostituisce l’imposta di registro per la cessione del contratto di locazione (che si paga comunque).

La Registrazione dei contratti di locazione immobiliare

Ora andiamo al sodo: c’è una modalità facile, veloce ed economicamente vantaggiosa per effettuare la registrazione on line del contratto di locazione? Assolutamente si. E’ fra qualche capitolo ti fornirò delle vere e proprie scorciatoie per farlo in meno di 6 minuti.

Ma non è finita qui, forse non lo sai, ma agli oltre 39.000 lettori che ogni mese leggono questo blog, riservo sempre un sacco di sorprese.

Prima però è fondamentale conoscere un pizzico di teoria, questo ti aiuterà a scegliere oculatamente la strada più corretta per le tue esigenze. Tu forse non mi conosci, ma per natura sono un precisino, meticoloso, non do mai nulla per scontato, quindi è bene essere chiari sin da subito.

Grazie al mio modo di fare, alle mie capacità, all’esperienza di oltre 23 anni, ai migliaia di inquilini incontrati e ai migliaia di locatori aiutati, che oggi sono riconosciuto come massimo specialista in locazione sicure.

Ora vediamo i passi che puoi seguire.

Cosa evitare di fare nella registrazione di un contratto di affitto

Quando registri il tuo contratto di affitto, tale adempimento deve essere effettuato entro e non oltre 30 giorni dalla data di stipula o dalla data di decorrenza (vale quella che è stata fatta prima).

Che cosa significa la data “fatta prima”? Facciamo un esempio: se il tuo contratto di locazione ha data di decorrenza 01 luglio 2020, ma la stipula è avvenuta in data 25 maggio 2020, i 30 giorni entro i quali registrare il proprio contratto di affitto partono dal 25 di maggio 2020 e non dal 01 di luglio, quindi, qualora il tuo contratto abbia durata di 4 anni e tu abbia optato per la cedolare secca, dovrai effettuare il rinnovo entro il 24 di giugno del 2024 e non entro il 30 di luglio.

Occhi sempre aperti.

La registrazione dei contratti di locazione puo’ avvenire in due modi:

  • in modo fisico o cartaceo, frullando fra gli uffici dell’agenzia delle entrate, rischiando di perdere preziosissime ore del tuo tempo, restando, in alcuni giorni della settimana, sino a qualche ora in fila ad aspettare il tuo turno. Ora siamo in un momento particolare legato alle restrizioni, e questo non succede quasi più, tuttavia, molto spesso mi capita di vedere decine di persone con la mascherina alla bocca, fuori dagli uffici ad aspettare il proprio turno, nonostante queste, abbiamo prenotato anzitempo l’appuntamento.;
  • oppure, facilmente, comodamente ma soprattutto in sicurezza da casa, utilizzando un comunissimo computer effettuando la Registrazione del contratto di locazione con modalità telematica;

Mi ricordo ancora le lunghe file e le litigate che facevo agli sportelli dell’agenzia delle entrate, quando la registrazione dei contratti di locazione on line non esisteva.

Nel lontano 1997, per registrare un contratto di affitto, non c’erano ancora i totem elimina code o il prenota Ticket, arrivavi e aspettati fuori dalla porta, con tanta pazienza seduto nelle scomode sedie di plastica dura. Le sedie di oggi sono ancora peggio, di plastica ancora più dura pure più scomode.

Arrivavo nell’ufficio e mi sedevo nelle tristi e scomode sedie ad aspettare il mio turno, c’erano giorni che incontravo persino Notai e Avvocati nell’intento di registrare un atto notarile. Il tempo non passava mai, il lato positivo era uno solo, mi portavo da studiare e sfruttavo il tempo acquisendo competenze nuove. I telefonini di oggi non c’erano.

Registrazione del contratto di locazione, il costo

Quanto si paga per registrazione il contratto di affitto? E’ una domanda classica, che avrebbe bisogno di una risposta esaustiva. Non è argomento di questo articolo, quindi mi limito a rispondervi: dipende! Sono diversi i fattori che incidono sul costo per registrare un contratto di affitto. Bisognerebbe fare delle distinzioni e capire che cosa si intende per costo per la registrazione. Quello che mi sento di darvi come suggerimento è: semplificatevi la vita e e impazzite il meno possibile, avrete più tempo per voi e per la vostra famiglia.

Il portale che vi consiglierò fra pochi paragrafi è una vera manna dal cielo per i locatori. E’ facile da utilizzare e molto economico, inoltre ha tutto l’indispensabile.

La modalità pallosa per la registrazione del contratto di affitto recandoti personalmente.

Vediamo insieme che cosa ti serve qualora tu abbia la brillante idea di recarti in uno degli affollati uffici dell’agenzia delle entrate per effettuare la registrazione del contratto di affitto in modo tradizionale.

Armati ti tanta pazienza e scegli di andare di buon mattino presto, meglio quando l’ufficio avrà appena aperto i battenti, ti serviranno

  • Nel caso in cui tu non abbia scelto l’opzione per la cedolare secca, dovrai recarti in banca, dotarti di tanta pazienza e versare l’imposta di registro avendo per tempo compilato anche il modello F24 Elide 
  • Poi ti serviranno due copie originali del tuo bel contratto, presta attenzione che tutte le firme siano state apposte.
  • Dovrai con tanta pazienza compilare Il modello RLI e anche qui investirci un bel po di tempo.
  • Ricordati anche ti passare dal tabaccaio ad acquistare le marche da bollo. (€. 16,00 ogni 100 righe o 4 pagine);

Attenzione, ricordati di passare dal tuo tabaccaio per acquistare anzitempo le marche da bollo, devono avere la stessa data di stipula contrattuale o riportarne una anteriore, altrimenti rischi di pagare una sanzione.

Naturalmente se hai optato per la cedolare secca le marche da bollo e il modello F24 elide non servono.

La modalità facile, veloce ed economica per registrare il tuo contratto di locazione

Troppo spesso i proprietari di immobili si complicano la vita per nulla. Lo so benissimo che è indispensabile risparmiare più soldi possibile, ed è proprio per questo che negli ultimi 16 mesi sono andato a caccia di una modalità facile e veloce che permettesse ai locatori di registrare attraverso pochi click un contratto di locazione.

Non è stato per nulla facile, ci sono centinaia di portali che effettuano il servizio di registrazione on telematica del contratto. Una delle mie paure più grandi era quella di mettere nelle mani di sconosciuti centinaia di dati sensibili relativi ai miei clienti (locatore e conduttore) gli, indirizzi di centinaia di immobili sparsi in tutta Italia e copie dei documenti di identità e codice fiscale.

Così, armato di tanta pazienza, ho testato per svariati mesi, diversi portali che offrivano il servizio, ma per  ognuno trovavo degli enormi difetti. Chi era lento, chi troppo costoso, chi era inaffidabile, chi difficile da utilizzare, chi non aveva nemmeno un numero telefonico, chi invece l’aveva, non ti rispondeva se avevi bisogno di assistenza.

Addirittura ho testato un portale che mi aveva inviato la registrazione del contratto dopo 10 giorni.

Ho notato che il problema principe era la mancanza di un servizio completo, oppure mi trovavo a non capire chi fossero le persone con le quali avrei avuto a che fare. E nel caso avessi avuto un problema ?

Finalmente, chi cerca trova….

Ed ecco il link https://www.serviziotelematico.com/registrazione-utente-privato-m/

La registrazione è completamente gratuita. Per aver diritto allo sconto dell’8/10 %, mi raccomando, devi registrarti dal link indicato sopra. Questo link è stato creato su misura per me da parte dello staff di servizio telematico. Per sfruttare i benefit che sono riuscito a strappare con i denti, è indispensabile essere in possesso del codice sconto.

Ascolta il mio video che ho postato sopra per ottenerlo, ad un certo punto comparirà in sovraimpressione il codice.

Con il tuo inquilino “occhi sempre aperti e orecchie all’insù”
Miki Martinazzi

Avatar

Miki Martinazzi

Riconosciuto massimo specialista nel settore delle locazioni sicure, da oltre 23 anni aiuto e consiglio i locatori ad affittare il proprio immobile in assoluta sicurezza, spazzando via tutti i problemi di un affitto, ma sopratutto a non farsi prendere per il cu.....lo dagli inquilini. Miki Martinazzi oggi è il consulente più pagato del settore degli affitti in Italia. Con oltre 39.000 locatori unici ogni mese, il blog michelemartinazzi.it è divenuto in poco più di un anno, il punto di riferimento per migliaia di locatori. Le paure dei proprietari di essere fregati, presi in giro e di non farsi pagare l'affitto dagli inquilini sono finalmente finite grazie alle tecniche che Michele utilizza per garantire ai locatori un contratto di affitto sicuro, senza pericoli e senza sbagliare mai. Oggi migliaia di locatori hanno più tempo per la famiglia, per le loro passioni, per i loro hobby e finalmente tempo per se stessi, persino dimenticandosi di avere l'inquilino. Anzi sono i locatori che telefonano una volta ogni anno al loro inquilino per sapere come sta, perché non lo sentono mai...!!! Miki Martinazzi, da oltre 23 anni affianca migliaia di locatori che vogliono un consulente personale al loro fianco su cui contare SEMPRE. Attraverso la sua ultra ventennale esperienza, i costanti aggiornamenti e la continua ricerca per migliorare, Michele è riconosciuto massimo specialista di settore e ha permesso a moltissimi locatori, di essere finalmente felici e soddisfatti, togliendo finalmente dalle loro spalle, molti problemi, perplessità e preoccupazioni. Sin dal 1996, ha collaborato per affermati studi Immobiliari di Rimini, di Ravenna e di Cesena. Affrontando le sfide più difficili. Dal 1999 ad oggi, svolge l’attività professionale nell’Amata città di Cesena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *