La crocifissione del proprietario. Ora volete anche le sue mutande?

Sono stanco di leggere articoli scritti da testate di rilievo nazionale in cui chiedono di abbassare gli affitti. Tanto mica sono loro gli immobili…..

Chissenefrega se il proprietario ha sacrificato 20 anni della sua vita, rinunciando ad andare in vacanza, a farsi l’aperitivo o a comprarsi la macchina nuova, pur di riuscire a mettere da parte i soldi e comprarsi un appartamento.

Chissenefrega se il proprietario, dopo che ha finito di sacrificare 20 anni della sua vita, fatta di continue rinuncie per finire di pagarsi l’immobile, lo ha affittato ad un inquilino (pure ad un prezzo vantaggioso) e poi ha fatto altri debiti, nella speranza che il conduttore a cui ha affittato casa acquistata con tanto sudore, gli versasse mensilmente e puntualmente il canone di locazione

Chissenefrega se il proprietario pochi mesi prima dell’ennesima crisi, molto probabilmente ha tirato fuori dalle sue tasche qualche 5/6000 euro per sostituire la caldaia dell’appartamento affittato al famoso inquilino di prima, oltre che a pagare le spese sostenute per sistemare il tetto del condominio, e molto probabilmente facendo per l’ennesima volta, altri debiti pur di mantenersi stretto il suo immobile.

Chissenefrega se il proprietario che ha sacrificato la sua vita, ora con i soldi che ogni mese percepiva dal canone di locazione, anziché usarli per se e togliersi qualche sfizio, li trasferiva nel conto corrente del nipotino per riuscire a farlo studiare all’estero, dato che in Italia, quelli bravi e intelligenti gli danno calci nel cu…lo anziché sovvenzionarli.

Vogliono forse anche le mutande?

Quindi, queste grandi testate giornalistiche, forse stanno chiedendo a GRAN VOCE di togliere pure le mutande al locatore?

Hanno mai pensato che una parte di quegli inquilini “furbi” che oggi sono tristi, anziché mettere da parte qualche soldino per i tempi BUI sperperassero ogni sera 15 euro per farsi l’aperitivo al bar ?

Hanno mai pensato che una parte di quegli inquilini “furbi” che oggi reclamano i loro diritti, molto probabilmente si sono comprati la macchina fi….ga da 20.000 euro, anziché una modesta da 12.000, quando la macchina che possedevano prima, aveva solo pochi anni di vita, senza riflettere che forse un giorno potesse arrivare una crisi inaspettata?

Hanno mai pensato che una parte di quegli inquilini “furbi” che oggi pretendono e basta, qualche mese prima, si erano comprati una cucina da decine di migliaia di euro, anziché una cucina più modesta, cosi’ da riuscire a mettere da parte qualche soldino, qualora qualcuno al governo decidesse un Lock Down che nessuno si aspettava?

Hanno mai pensato che i nostri nonni la vedevano lunga e la sapevano altrettanto lunga.

Lo sapevano che i nostri nonni prima di disintegrarsi tutti i soldi messi da parte con tanta fatica, schiena rotta, e goccioloni sulla fronte, facevano due conti pensando al futuro e sapendo benissimo che le VACCHE GRASSE IN momenti di crisi, potevano diventare Magre?

Lo sapevano che i nostri nonni non si fidavano mai di chi li governava, ben sapendo che i loro diritti ACQUISITI, se li dovevano SUDARE, GUADAGNARE E STRAPPARE CON I DENTI?

Purtroppo i buoni la prendono sempre nel ……..

Purtroppo in mezzo a questa crisi ci sono finite intere e brave famiglie con figli a carico, che oltre ad aver sacrificato da 20 anni a questa parte la loro VITA continuano a farlo pur di mandare avanti la baracca.

Purtroppo in mezzo a questa baldoria, ci finiscono anche inquilini buoni che come al solito continuano a prenderla nel c….o da oltre 20 anni a questa parte.

Sono gli stessi inquilini che non hanno mai e dico mai, potuto assaporare nulla se non i continui sacrifici fatti di rinunce e di speranze pur di dare alla famiglia il benessere che merita.

Purtroppo in mezzo a questa giungla ci finiscono anche tutti quegli inquilini con figli, che pur di riuscire a mandarli a scuola, i loro genitori rinunciano a comprarsi un paio di pantaloni nuovi.

Sono gli stessi genitori che alla domenica, sono costretti a prepararsi la pizza in casa perché non si possono permettere di andare al ristorante.

Sono gli stessi inquilini che per pagare la mensa della scuola al figlio, i libri di scuola o l’abbonamento dell’autobus, sono costretti a rammendarsi i calzini, anziché andare al mercato a comprarsi un paio di nuovi.

Come al solito di mezzo ci vanno anche i buoni…. e come al solito la prendono nel ……..

Come al solito i grossi e i lecca cu…lo, guardano alla pagliuzza sull’uovo ma non vedono la trave nell’occhio

Imbarazzante….

Miki Martinazzi

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.