Fac simile contratto di locazione 3+2 cedolare secca word: modello e guida

Per redigere in sicurezza il tuo fac simile contratto di locazione 3+2 cedolare secca word, Miki Martinazzi, innovatore e punto di riferimento nel panorama delle locazioni sicure, ha preparato per te due cosucce mooolto interessanti.

La prima molto important, riguarda la possibilità di scaricare il contratto d’affitto 3+2, o contratto di locazione agevolato.

La seconda, riguarda la possibilità di ascoltare in anteprima, la mia video guida gratuita sulla preparazione sicura del modello di affitto 3+2 a canone concordato.

La trovi alla fine di questo articolo. Sono certo l’apprezzerai e sono sicuro ti aprirà gli occhi e ti aiuterà a fare ordine e chiarezza in questo selvaggio e desertico territorio popolato da professionisti incompetenti, tuttologi e scalzacani abbarbicati dietro alle scrivanie di mogano.

Fin dal lontano 1997, anno in cui iniziai a redigere e blindare i primi contratti di locazione, da allora ne ho viste e sentite di “cotte e di crude”.

Nonostante siano passati 24 anni dall’ultima Legge sulle locazioni abitative (L9 dicembre n. 431 del 1998, l’ignoranza e l’impreparazione fra gli addetti ai lavori regna sovrana.

Ti anticipo subito caro lettore o cara lettrice, che ogni mese migliaia di proprietari lasciano soldi sul tavolo per colpa dell’incapacità e dell’incompetenza.

Nei prossimi paragrafi ti spiego che cosa voglio dirti.

La mia consulenza degli ultimi anni avviene in prevalenza attraverso l’online, ogni mese questo blog viene consultato da migliaia di proprietari immobiliari.

Questa metodologia mi ha dato la possibilità di conoscere una moltitudine di locatori e di comprendere e toccare con mano che i problemi riguardanti il contratto di locazione concordato 3+2, sono davvero tantissimi e i proprietari spesso brancolano nel buio e non conoscono come muoversi e come applicare nel modo corretto la Legge sulle locazioni abitative (Legge n. 431/1998) e il Decreto del Min. Infrastrutture e Trasporti del 16 gennaio 2017.

Questo innovativo metodo di lavoro, mi ha permesso di allargare in modo esponenziale la mia visibilità , la comprensione e la consapevolezza che i problemi che affliggono questo complesso settore, sono davvero infiniti.

Premessa: come funziona il contratto di affitto 3+2?

Come vi ho anticipato nei precedenti paragrafi, sono tantissimi i proprietari che brancolano ancora nel buio.

Siamo nel 2022 e i locatori non sanno ancora concordare il canone di un contratto affitto 3+2.

Costoro non conoscono nemmeno cosa siano le fasce di oscillazione e nemmeno dell’esistenza degli accordi territoriali nazionali tra Sindacati degli Inquilini e il coordinamento proprietari (come per esempio SUNIA, SICET, UNIAT, Unione Inquilini, Ania, Feder.Casa e ANPE-Federproprietà, ASPPI, CONFAPPI, UPPI e dei successivi accordi locali stabiliti da Comuni e organizzazioni rappresentative di proprietari e inquilini .

Noi, avendo a che fare ogni mese con decine di associazioni di categoria sparse in giro per l’Italia, i miei fidati esperti, si sono accorti che ognuna di esse interpreta in modo differente il Decreto del 16 gennaio 2017 del Ministero delle Infrastrutture.

Esatto hai capito bene. Nonostante la legge sia nazionale e ogni Comune abbia legiferato in modo indipendente, ci troviamo ad avere a che fare con associazioni o enti che applicano la Legge nel modo sbagliato.

Per esempio molte associazioni rappresentative della proprietà e degli inquilini, non sono interessate ad avere copia della dichiarazione conformità impianto alla regola dell’arte, altre invece la vogliono e senza di questa non rilasciano la Dichiarazione di rispondenza.

Altre associazioni vogliono copia originale dell’ attestato di prestazione energetica APE, altre invece è sufficiente la fotocopia.

Alcune chiedono la planimetria catastale originale più la visura, altre invece basta la visura catastale o in alternativa solo la planimetria.

Alcune invece vogliono tre copie del contratto di locazione in originale, altre invece è sufficiente un originale più una fotocopia.

Alcune vogliono la delega del proprietari, altre non gliene frega niente.

Insomma, siamo allo sbaraglio. Si salvi chi può.

Contratto di locazione 3+2 e l’obbligo dell’asseverazione: le prospettive future e le tante difficoltà

L’attestazione, definita anche asseverazione o dichiarazione di rispondenza, serve per certificare o meglio garantire che il contenuto economico e normativo del contratto di locazione sottoscritto a canone concordato sia fedele a quanto previsto dagli accordi locali.

Prima dell’entrate in vigore dell’asseverazione del canone concordato, molti proprietari falsificavano i dati e aumentavano a proprio piacimento il canone di affitto.

In questo modo, il canone di locazione non era più determinato sulla base dei coefficienti indicati dall’accordo territoriale (superficie calpestabile, vani accessori, balconi e terrazzi, aree scoperte, zone di riferimento, tabella dei prezzi, sub fascia di appartenenza dell’immobile ecc ecc), ma bensì da una scelta fittizia e arbitraria del locatore.

Naturalmente gli Italiani non si smentiscono mai e così il nostro Governo se ne accorto e, con l’introduzione del DM 16/01/2017 è corso subito ai ripari mettendo un freno ai furbetti.

Contratto di locazione 3+2 canone libero: esiste?

Nello svolgimento delle mie video consulenze, vengono poste al sottoscritto le più bizzarre e stravaganti richieste, molto spesso a causa delle leggende metropolitane che frullano fra i banconi e i tavolini dei bar.

Una fra le richieste più originali fatte da parte di proprietari che non sanno quello che stanno dicendo è quella di chiedermi la stipula di un contratto di locazione 3+2 canone libero.

Purtroppo c’è ancora troppa ignoranza in questo complesso mercato e ci sono troppi incompetenti seduti dietro alle scrivanie con i piedi sopra al tavolo, che consigliano male e fanno fare ai propri locatori scelte sbagliate.

Contratto d’affitto 3+2: le agevolazioni fiscali per proprietario e inquilino ottenerle è sempre un grattacapo.

Purtroppo, solo in tempi successivi ci si accorge che questi consigli avranno generato effetti tossici.

In giro per vari blog o ridondanti siti internet si trovano soltanto articoli composti da paroloni difficili da capire e interpretare.

Ci sono milioni di articoli scritti in modalità accademica, da incompetenti e tuttologi che di esperienze vere e reali da cui imparare qualche cosa, non insegneranno proprio un bel niente.

Insomma, il mercato delle locazioni è ancora popolato da incompetenti, capaci soltanto di aumentare la confusione nella testa delle persone e impoverire il conto in banca, anziché di aumentarlo.

Video guida ai contratti tipo: il contratto di affitto concordato 3+2

Quindi, con l’articolo di oggi, cara locatrice, ho deciso regalare una video guida gratuita, che getterà un po di luce in questo desolato e buio panorama.

Blindo i contratti di locazione da tantissimi anni e il mio bagaglio esperienziale è elevatissimo, quindi ho deciso di donare gratuitamente un po della mia sapienza.

Sono certo che farà molto piacere ai miei tantissimi lettori.

E’ stato proprio grazie al mio ingresso a gamba tesa nel mercato dello locazioni, che ho potuto aiutare e consigliare migliaia di proprietari in tutta Italia.

Grazie all’impegno incessante, i consigli, la passione e al mio unico e scientifico metodo Vespucci con il quale gestisco ogni pratica locatizia, che il profitto, la longevità e la tranquillità mentale del locatore è aumentata in modo moooooolto rilevante.

Da quando sono online, ho conosciuto migliaia e migliaia di proprietari, che prima di rivolgersi al sottoscritto, una considerevole parte di questi mi hanno confidato di aver perso un sacco di soldi perché erano stati seguiti e consigliati male.

E’ sempre la solita storia che si ripete incessantemente, il locatore per risparmiare dei soldi va nei posti dove vanno tutti (come patronati, caf, acli), qui, naturalmente il proprietario entra nella catena di montaggio dei numeri, dove tutti sono di fretta e nessuno ha tempo e le capacità specialistiche per analizzare a fondo pro e contro di ogni pratica.

Punto.

Solo nel tempo il proprietario si accorge che per mantenere longeva, profittevole e genuina la propria locazione non basta recarsi in uno studio qualsiasi per farsi precompilare il contratto di affitto.

Ho migliaia di locatori che hanno ormai lo stesso inquilino da molti anni, senza noie e senza rompimenti di pa….e.

Una locazione fatta bene fin dall’inizio si manterrà genuina e ricca. Come si fa a consegnare nelle mani di un tuttologo e pressappochista la propria pratica locatizia ?

Senza il controllo, il risultato sarà lasciato al fato e alla fortuna. Poi però non lamentiamoci se l’inquilino smette di pagare l’affitto.

Contratto affitto canone concordato 3+2: cos’è e come funziona: accordi territoriali e fasce di oscillazione come fare?

Addirittura ad alcuni proprietari, caduti nelle mani dello scalzacane di turno, gli era stato detto e suggerito che non rientravano nella tipologia contrattuale concordata.

Naturalmente, solo dopo aver passato al setaccio e aver fatto un’attenta e approfondita analisi della pratica, saltava fuori la “magagna”.

Purtroppo, notavo con mio stupore che il calcolo del canone concordato era stato fatto nel modo sbagliato. Infatti, lo scalzacane di turno aveva interpretato male il Decreto Ministeriale e l’accordo territoriale vigente in quel Comune.

Se non lo sai cara proprietaria, sono moltissimi i contratti di locazione a canone concordato a cui non viene dedicata la giusta analisi e attenzione.

A causa di ciò, il locatore è costretto a declinare, piegando nel classico contratto libero 4+4, perdendo così una valangata di denaro e di agevolazioni fiscali.

Non ho mai smesso di studiare e continuerò ad aggiornarmi per almeno i prossimi 50 anni, questo modo si essere unito al mio atteggiamento mentale mi ha permesso di essere considerato oggi il punto di riferimento per le locazioni sicure in Italia.

La plasticità mentale, lo studio, le intuizioni e il bagaglio esperienziale di oltre 23 anni, mi permettono di trasformare ogni pratica locazioni in un’opera d’arte.

Come fare la registrazione contratto di locazione 3+2: ecco come funziona

immagine lettera agenzia delle entrate errori contratto di locazione 3+2 concordato
Sia gli adempimenti successivi alla registrazione dei contratti di locazione che la registrazione, sono fasi molto delicate. State all’occhio, se fate errori le sanzioni arrivano anni dopo.

Anziché buttare il vostro prezioso tempo nel cesso (scusate il termine colorito) oggi avete la possibilità di fare la registrazione del contratto di locazione 3+2 in modo telematico.

L’utilizzo dei servizi telematici offerti dall’Agenzia delle entrate richiedono una laurea in ingegneria spaziale.

Inoltre se commetterete errori nell’inserimento dei dati, ve ne accorgerete solo a distanza di anni e nel giorno in cui aprirete la cassetta delle lettere e vi ritroverete con in mano una bella letterina verde.

Certo, la registrazione del contratto a canone concordato può avvenire anche in modo diretto, recandosi presso uno degli uffici territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

Anziché tribolare per compilare il modello RLI e perdere tempo per recarsi rpima dal tabaccaio per acquistare il bollo da 16 €uro, poi in banca con il mano l’F24 elementi identificativi (c.d. Elide), salvo che non si scelga il regime di cedolare secca e poi all’agenzia delle entrate per concludere e registrare il tutto, (buttando nel cestino 3 ore dl vostro prezioso tempo), il mio vivo consiglio è quello di facilitarsi la vita.

Leggete questa pratica guida che vi permetterà in meno di 3 minuti di registrare il vostro contratto di affitto 3+2 concordato. Grazie ad essa eviterete sanzioni, complicanze, burocrazia, strani codici, giri a vuoto e il tempo che avrete risparmiato lo trascorrerete con il vostro o la vostra Amante.

Contratto di locazione 3+2 fac simile e guida

Ad ogni pratica locatizia, sin da quando ero un ragazzetto, dedico un’attenzione maniacale, questo naturalmente va a beneficio del locatore e permetterà a costui di mantenere longeva, sicura e profittevole la sua locazione.

Mi rendo conto che ancora oggi ci sono troppi incompetenti che non sanno estrapolare correttamente i valori dai patti territoriali vigenti nel comune ove l’immobile è situato.

Questo, i locatori non lo sanno e non ne sono nemmeno consapevoli.

I vantaggi di stipulare un contratto di affitto a canone concordato 3+2 sono davvero molteplici, ma se la pratica locatizia non viene seguita e studiata nel modo corretto i benefici fiscali si trasformeranno in una grossa perdita finanziaria, che moltiplicata per un numero considerevole di anni, diventerà un danno economico di notevole entità.

Tra pochi giorni metterò a disposizione dei lettori di questo blog il modello contratto di locazione a canone concordato scaricabile attraverso un pratico pulsante.

Il mio rarissimo fac simile contratto locazione 3+2 cedolare secca editabile potrà essere scaricato solo attraverso il pagamento di una somma che sarà definita nei prossimi giorni.


La preparazione sicura del contratto di locazione 3+2 cedolare secca a canone concordato

Mi raccomando, soprattutto in questi tempi, non abbassare mai la guardia e occhi sempre aperti.
Un caro saluto
Miki Martinazzi

PS: dimenticato di dirti che nei prossimi giorni usciranno due articoli dal titolo: come si rinnova contratto d’affitto 3+2 concordato e come disdire l’affitto 3+2.

Miki Martinazzi

👉👉 Considerato l'enciclopedia Italiana delle locazioni sicure, blindo ogni affitto, duplicando o triplicando i profitti. Tutelo i proprietari dagli inquilini furbetti e insolventi e da una Legge menefreghista che, anno dopo anno affievolisce la proprietà privata.

2 pensieri riguardo “Fac simile contratto di locazione 3+2 cedolare secca word: modello e guida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.